Progetto a San Giovanni in Fiore, U.Di.Con.: “Chiediamo chiarimenti all’Amministrazione”

Cosenza – “Non siamo assolutamente soddisfatti di quanto sta succedendo in merito al “Progetto pilota integrato di sviluppo locale e creazione di Impresa nel Comune di San Giovanni in Fiore” rivolto a 230 disoccupati del comune – scrive in una nota il Responsabile U.Di.Con. di San Giovanni in Fiore Giuseppe Perri – dopo la pubblicazione delle graduatorie provvisorie non riusciamo a capire se le 99 domande indicate come <non veritiere> siano state incluse o meno in questa graduatoria.”
Il contenuto della determina n. 23 del 20 giugno 2018 del Comune di San Giovanni in Fiore, ha destato numerose perplessità per alcuni suoi contenuti, che non appaiono molto chiari. Vi è una dicitura che indica la presenza di domande non veritiere, ma poi in realtà non si comprende se tali domande siano state escluse, come si può essere indotti a pensare. Tutta questa situazione sta generando allarmismo tra i partecipanti al bando, i quali ritengono che alcune domande recanti “informazioni non veritiere” possano essere incluse tra quelle vincitrici, arrecando un ipotetico danno per i cittadini che hanno presentato domande regolari.
“L’U.Di.Con. , in qualità di associazione che tutela i consumatori, chiede all’Amministrazione – conclude Perri – dei chiarimenti, in merito alla vicenda, sulle modalità ed i criteri adottati con riferimento alle domande contenenti dichiarazioni non veritiere ma soprattutto vorremmo capire per quale motivo il Comune deve trattare queste presunte domande non veritiere al pari delle altre che, invece, hanno i requisiti per poter partecipare al progetto.”