Referendum, affluenza all’11,6%. Terzo migliore risultato di sempre

ROMA – Si torna a votare. Dopo le amministrative, terminate non molte settimane fa, questa volta saranno quattro a tener banco. Le urne sono aperte da stamattina alle 8, e rimarranno fino a domani pomeriggio alle 15. La chiusura odierna è prevista alle ore 22, mentre l’apertura di domani anticipata di un’ora, alle ore 7, per consentire ai votanti di esprimere il proprio consenso e poi raggiungere tranquillamente il proprio posto di lavoro.

I quesiti referendari sono i seguenti: , gestione e tariffe dell’acqua, a partecipare ai processi.  Il corpo elettorale è di 50.418.848 elettori.

Il è di  25.209.425, si tratta del 50% + 1 degli aventi diritto al voto. Quota che se  non verrà raggiunta non renderà efficace l’iniziativa popolare. In realtà sono ben 16 anni che non viene raggiunto.

I dati della mattinata sono stati superiori rispetto agli ultimi anni. Si tratta del terzo dato migliore di sempre per i . Quello sul divorzio del ’74, alle ore 12 raggiunse il 17,9%. Quella volta andò a votare ben l’87,7%. Il dato di oggi, delle ore 12, vede il quorum all’11,64%. La prossima rilevazione sarà alle ore 19, poi l’ultima alle ore 22. Sarà importante per avere un’idea sul dato finale dell’, che si avrà soltanto domani a chiusura urne.

Tra i primi a votare il Presidente della Repubblica e Marco Pannella. Quest’ultimo ha detto: “sono venuto stamattina qui a votare per essere tra i primi a dire sì, sì, sì, sì.

Ironico il comico : “ ho avuto quattro orgasmi e ho gridato quattro volte si”.

Soddisfatto dell’affluenza alle urne Bersani: “l’affluenza alle 12 sopra l’11%. Io ho trovato la fila per votare”.