Regione: il Presidente Talarico presenta il progetto “Ragazzi in Aula”

Un progetto a costo zero per riavvicinare le istituzioni alle giovani generazioni. E’ questo il senso dell’iniziativa ‘Ragazzi in Aula’, avanzata dal Presidente del Consiglio Regionale Francesco Talarico, insieme al suo staff, per l’anno scolastico 2011/2012. Fin dal 2004, grazie all’Area Relazioni Esterne, il Consiglio Regionale calabrese ha istituito visite guidate a Palazzo Campanella per tantissime scuole di ogni provincia, affinchè i giovani comprendano direttamente come si svolgono i lavori all’interno di uno dei palazzi del potere. Il progetto ‘Ragazzi in Aula’, dal canto suo, andrebbe ad incentivare ulteriormente tale percorso formativo. “Un progetto che trasforma le solite vecchie visite guidate in un momento di notevolissimo spessore culturale e didattico”. Così lo ha definito, introducendo i lavori, il capoufficio stampa del Consiglio Regionale Gianfranco Manfredi, il quale ha inoltre presentato i relatori, oltre al Presidente Talarico: Ester Latella, responsabile Relazioni Esterne del Consiglio Regionale; Francesco Mercurio, il deus ex machina del progetto, Dirigente Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale; infine, il portavoce del Presidente Talarico Domenico Nunnari. E’ stato proprio Talarico a spiegare in cosa consiste il progetto e quali sono i suoi obiettivi: “Oggi c’è un forte distacco, da parte della politica, verso i cittadini e soprattutto verso le giovani generazioni. Questa iniziativa sorge per cambiar rotta e riavvicinare le istituzioni alla società civile. E’ un problema – ha detto Talarico – che riguarda eminentemente la politica. Quando viene meno il rapporto tra rappresentanti e rappresentati non si riesce a crescere, quindi, a superare le emergenze che affliggono la nostra terra. Come Regione – ha proseguito – insieme alla Giunta Scopelliti, ci stiamo impegnando a fondo su questo fronte. Nell’anno 2010/2011 6749 studenti hanno visitato Palazzo Campanella, provenienti da 163 istituti, realizzando un incremento percentuale pari al 47,7% in riferimento agli studenti ed al 60% per quanto riguarda gli istituti. L’iniziativa “Ragazzi in Aula” – ha continuato Talarico – rappresenta un tassello rilevante del nostro lavoro. Per l’anno 2011/2012 abbiamo pensato ad un progetto articolato in due fasi: un concorso a premi per le scuole elementari, medie e superiori, e la visita al Palazzo con: accoglienza, spiegazione dell’iter di realizzazione di una legge e la donazione di un ‘vocabolario della democrazia’ per uscire dalla logica del ‘politichese’, insieme a tanto altro. Verrà creata una sezione internet sul sito del Consiglio Regionale per ricevere informazioni sul progetto. Alla fine della manifestazione didattica, verrà rilasciato un attestato di partecipazione ad ogni alunno calabrese”. Un’iniziativa che dimostra, secondo Talarico, che “se vogliamo bene alla nostra terra, far restare i nostri giovani in Calabria è fondamentale. Uno dei più grandi impoverimenti della nostra Regione è la perdita delle proprie potenzialità lavorative ed intellettuali. Col presidente Scopelliti, ci stiamo impegnando per edificare una Regione più forte dal punto di vista scolastico ed universitario”. Il Dir. Gen. Dell’Ufficio Scolastico Regionale Francesco Mercurio ha affermato che “non si tratta di una semplice iniziativa, ma è un’iniziativa progettuale. Siamo partiti dalla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con degli obiettivi raggiunti proprio grazie a queste iniziative. Il Presidente e i suoi collaboratori consentono, così, agli studenti, non soltanto la conoscenza dei lavori del Consiglio Regionale, ad esempio l’iter di formazione di una legge, ma, soprattutto, li renderanno protagonisti, tramite il progetto, dell’Istituzione scolastica. Ciascuno degli studenti – ha affermato Mercurio -, insieme agli altri ed ai dirigenti scolastici, realizzerà concretamente il concetto di cittadinanza attiva, cioè essere consapevoli dei propri diritti e doveri. Avvicinare i ragazzi alle istituzioni, insomma, significa avvicinarli alla politica. Domani – ha concluso Mercurio – manderò una circolare a tutti i dirigenti scolastici regionali per raccogliere il maggior numero di adesioni all’iniziativa”. Molti ragazzi delle scuole superiori reggine erano presenti per l’avvio del progetto. Rappresentati da Luciano Genovese (Consulta regionale degli studenti), hanno ringraziato il Presidente Talarico per l’attenzione rivolta loro, quindi alla Calabria giovane. Alla Calabria del futuro.