Regione, Magno: “Non disperdere e svilire le professionalità esistenti”

CATANZARO – “Sarebbe opportuno non disperdere le competenze acquisite in questi anni da coloro i quali hanno maturato significative esperienze in settori nevralgici dell’amministrazione regionale”. E’ quanto si legge in un’interrogazione a risposta scritta con la quale il Consigliere regionale Mario Magno chiede “quali azioni il Presidente e il Vice Presidente della Giunta Regionale intendano intraprendere per non disperdere le competenze acquisite da 126 professionisti esperti costituenti il ‘Comitato spontaneo per la valorizzazione delle esperienze professionali nell’Amministrazione regionale’. “Gli stessi – precisa l’On. Magno – hanno maturato significative conoscenze in settori nevralgici dell’amministrazione regionale che vanno necessariamente capitalizzate”. “Non bisogna trascurare – osserva il consigliere regionale – il contributo determinante che questi professionisti esperti, in virtù di collaborazioni avute in questi anni con la Regione o società partecipate della stessa, potrebbero dare alla chiusura della programmazione 2007/2013 e all’avvio del Programma Operativo Regionale 2014/2020”. “L’assistenza tecnica sui Programmi Operativi Regionali, il monitoraggio di programmi e progetti e altri adempimenti richiedono, infatti, – aggiunge Magno – l’utilizzo di specifiche professionalità e la presenza di personale adeguatamente formato. Il loro reimpiego, inoltre, determinerebbe benefici economici, amministrativi e logistici senza ricorrere all’affidamento a società private che comporterebbe uno svilimento del tessuto professionale regionale”.

“La Regione – conclude Magno – deve necessariamente puntare sulle competenze e sul merito se vuole costruire prospettive di sviluppo concrete e non mortificare le numerose professionalità esistenti. Mi auguro che in tempi brevi si proceda in tale direzione”.