Schifani: “necessaria una mediazione sulle intercettazioni che non faccia gridare alla ‘legge-bavaglio’”.

– ”Ormai la misura è colma e credo che con un grande gesto di volontà da parte di tutte le forze politiche si possa trovare una mediazione sulle senza che si gridi alla legge bavaglio”. E’ questo l’auspicio del del , : che si possa trovare un’intesa vista anche l’apertura del sulla questione della pubblicazione delle intercettazioni sui giornali; “un’apertura – a dire del di Palazzo Madama – che rappresenta un segnale importante”.

”Mi auguro – insiste Schifani – che questo capitolo possa chiudersi definitivamente perchè credo sia giunto il momento per maggioranza e opposizione evitare che il dileggio della privacy dei cittadini possa essere quotidiano”.

“Il punto centrale – aggiunge –  è che occorre intervenire con la massima attenzione a non limitare le intercettazioni come metodo di indagine perchè sono uno strumento strategico della giustizia, dobbiamo evitare però – ribadisce Schifani – quello che sta succedendo in questi giorni, dove sono stati dati in pasto ai quotidiani discorsi tra persone magari non coinvolte nelle indagini, discorsi che non hanno nulla a che vedere con il penale”.

”Al Paese – conclude Schifani – interessano fatti concreti, chiedono alla di risolvere i problemi quotidiani e non e’ interessato al gossip, non e’ interessato a spiare attraverso il buco della serratura”.