Sindaco Speranza incontra la partigiana Maria Airaudo

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, ha ricevuto ieri, nella sede del Comune, la partigiana Maria Airaudo originaria di Luserna San Giovanni in provincia di Torino.
Ad accompagnarla, Maria Antonietta Sacco, assessore alla Cultura del Comune di Carlopoli, la cittadina che ha ospitato la partigiana nella manifestazione organizzata all’interno del progetto sull’incentivazione alla lettura e alla scrittura creativa denominato Kirikù. Il progetto vede il comune di Carlopoli, ente capofila, partner i comuni di Bianchi e San Pietro Apostolo e il Gal del Reventino, la Promethes (associazione di promozione sociale) co-progettatore ed esecutore dello stesso.
Maria Airaudo è una donna di 88 anni, alla sua prima volta nel nostro sud; ha conosciuto e combattuto con Carlo Muraca, partigiano carlopolese morto nell’eccidio di Barge il 26 febbraio 1945. Nell’incontro “Italia Orizzontale: una partigiana del nord racconta una partigiana del sud. Storia di Carlo Muraca” porterà la sua testimonianza ed il suo messaggio di pace e di libertà all’amministrazione comunale di Carlopoli e a tutta la cittadinanza. Il sindaco Speranza, insieme agli assessori, ha ascoltato con commozione la sua storia e le ha consegnato un piccolo dono a nome della comunità di Lamezia Terme.