Unical, sentenza Tar: Granato (M5S) chiede al rettore Crisci di fissare subito le elezioni studentesche

RENDE – «Il rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, fissi al più presto la data delle elezioni studentesche, sospese per via di un ricorso pendente, ora rigettato dal Tar della Calabria». Lo afferma, in una nota, la senatrice M5s Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali, che ha trasmesso al rettore Crisci un’apposita nota, chiedendogli di decretare a breve la data delle elezioni delle rappresentanze studentesche, «garantendo i diritti dei candidati già ammessi». «In tempi rapidi – commenta la senatrice del Movimento 5stelle – si è conclusa una controversia che aveva bloccato il rinnovo delle rappresentanze degli studenti e dunque la loro normale attività. Adesso c’è l’esigenza di stabilire il giorno delle elezioni, in modo da non penalizzare gli studenti e da assicurare la democrazia nei vari organismi dell’ateneo». «Sarebbe grave – sottolinea la parlamentare 5stelle – se, nonostante il recente verdetto del giudice amministrativo, vi fossero lungaggini burocratiche o tentativi, inaccettabili, di rinviare le elezioni con cavilli o altri sistemi». «Confido – conclude Granato – nel senso di responsabilità del rettore e mi auguro che l’Università della Calabria si lasci alle spalle questa vicenda, che ha fatto tanto discutere, anche la politica».