Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Premier League: Emery fa un forte ritorno in Premier League con l’Aston Villa nei numeri della Champions League

Unai Emery è arrivato a novembre all’Aston Villa in crisi. Quinto dal fondo a un punto nella zona retrocessione, l’irregolarità dei “cattivi” ha spinto Steven Gerrard in avanti e parte delle illusioni di un progetto con l’aspirazione di avvicinarsi ai “Big Six”.

La cessione del Grealish (117,5 milioni di euro) al Manchester City nel 2021 ha iniettato “cassa” in un club storico che ha investito 200 persone dopo l’addio della sua stella. Buendía (38.4), Pelé (32), Diego Carlos (31), Digne (30), Ings (29.42), Coutinho (20), Dendoncker (15), Camara (libero)… Tuttavia, non hanno gareggiato fino a quando il primo non è arrivato dal Villarreal. “La mia sfida è mettere insieme una squadra, costruire un’idea di gioco in questo club. Ho detto ai giocatori che dobbiamo essere pazienti e calmi”, ha avvertito Emery, che dal suo arrivo a Villa Park ha regalato i sette volte campioni della Premier League inglese e della Coppa dei Campioni del 1982.

Premier League inglese (J18): sintesi e gol di Tottenham – Aston Villa 0-2

Emery ha detto in seguito: “Siamo sulla buona strada per costruire la squadra che voglio. Se vuoi battere i club dei ‘Big Six’, devi essere disciplinato in difesa ed efficiente sotto porta”. Vittoria (0-2) in casa del Tottenham. La vittoria casalinga per “Kabir” con le aspirazioni dei campioni è stata la terza in quattro partite di Villa sotto la guida del nuovo allenatore. Prima del “Tottenham” hanno battuto Manchester United (3-1) e Peregon (1-2) e perso solo contro il Liverpool (1-3).

Numeri da eroe

I nove punti sui 12 messi a segno dal Birmingham con l’Unai sono stati migliorati solo da Arsenal, Liverpool (12) e Newcastle (10) in questo periodo.. Numeri di Champions League per un allenatore spagnolo che ha ottenuto le stesse (tre) vittorie in quattro partite di Gerrard, in 13! Sono passati dall’essere vicini alla retrocessione a sette punti sopra la zona rossa e proprio come loro in Europa. Con gennaio in cui firmeranno (e molti altri) sul mercato, migliorando la propria rosa, per Villa si è aperto l’orizzonte.

READ  Dakar Rally 2022: Adrian van Beveren sostituisce Barreda per l'Honda Rally Team

Premier League inglese (J15): sintesi e gol Brighton 1-2 Aston Villa

“Tatticamente dobbiamo essere anche forti e difensivi. Dobbiamo essere uniti ed essere più solidi. Vogliamo essere un passo avanti, lottare e competere”, ribadisce Unai. Il pessimo 1-4-3-3 di Gerrard ha lasciato il posto a un 1-4-4-2 dove è più pietroso e acuto, dove è scomodo per alcuni degli avversari con cui compete e mostra tutti i tipi di record: possesso, pull-up, contrattacchi…. Il suo consiglio ha già sconfitto il consiglio di amministrazione di Eric ten Hag e la commissione di Antonio Conte, e calciatori come McGinn, Buendia, Bailey, Douglas Luiz o il recuperato Kamara hanno fatto un passo avanti.

Tatticamente, dobbiamo essere anche forti e difensivi. Dobbiamo essere uniti e più forti. Vogliamo essere un passo avanti, lottare e competere

Unai Emery, allenatore dell’Aston Villa

Senza “Depo” Martínez, Olsen ha segnato la sua prima porta inviolata della stagione in campionato contro il Tottenham. Un altro esempio di cambiamento radicale e profondo della sua performance. Prima di Emery subivano 1,6 gol a partita in Premier League e ora 1,25 gol. E hanno segnato una media di 0,8 con Gerrard e due con il tecnico spagnolo! Uno sviluppo completo nelle regioni li ha portati a vincere due trasferte consecutive (Brighton e Tottenham) dopo averne segnate otto senza vincere fuori dal Villa Park. “Villa mi sfida a muovermi in un campionato competitivo come la Premier League. Posso costruire una squadra per tornare in Europa” Ha ammesso a MARCA dopo aver firmato. Sta già gettando le basi. Emery ha fatto un forte ritorno al “calcio”.