Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prestiti bancari con interessi più elevati

L’annuncio della Federal Reserve (FED) statunitense di aumentare i tassi di interesse di mezzo punto e di aspettarsi ulteriori aumenti a questo livello per combattere l’inflazione avrà implicazioni per i costi dei prestiti bancari concessi in El Salvador.

Con questo aumento (che è il doppio di quanto accaduto lo scorso marzo) e dopo due anni di avvicinamento allo zero per mitigare l’impatto dell’epidemia di Covid-19 sull’economia, il tasso di interesse ufficiale per la più grande economia del mondo è compreso tra lo 0,75% e l’1 %.

Inoltre, dopo la riunione di due giorni del Consiglio dei governatori della Fed, il presidente dell’istituto, Jerome Powell, ha anche osservato che “un ulteriore aumento di 50 punti base dovrebbe essere sul tavolo” nelle prossime riunioni. Organismo.

Ma il capo della banca centrale statunitense ha indicato che, per ora, non stanno prendendo in considerazione aumenti di 0,75 o un punto intero dopo il più grande aumento in più di due decenni.

L’analista economico Rafael Lemos spiega che questo aumento era già previsto e ciò che accadrà presto è che i tassi di interesse nel sistema finanziario nazionale aumenteranno per tutte le operazioni, siano esse prestiti o depositi, perché “il costo del denaro è generalmente aumentato. “

“Nel caso di El Salvador, perché tratta in dollari, questo è ciò che influenzerà i prestiti alle imprese o al consumo, ma favorisce quelli con depositi a risparmio”, afferma Lemos.

Osservando il tasso di riferimento della Central Reserve Bank (BCR), è chiaro che i tassi sono stati adeguati e che il nuovo aumento dovrebbe essere almeno uguale all’aumento di mezzo punto percentuale della Fed. .

Fino ad oggi, l’ultima volta che la banca centrale statunitense ha annunciato un aumento del tasso di mezzo punto è stato nel 2000.

L’obiettivo principale di questa misura è mitigare l’alto tasso di inflazione, che lo scorso marzo ha raggiunto l’8,5%, il tasso più alto registrato dal 1981.

Mercoledì prossimo, 11 maggio, annuncerà i dati sull’inflazione corrispondenti ad aprile, che gli analisti prevedono essere pari o addirittura superiore a marzo.

La prossima riunione del Consiglio dei governatori della Federal Reserve si terrà dal 14 al 15 giugno.

READ  Cosa aspettarsi dalla riunione della Fed? | mercati