Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prevede di creare il più grande spazio naturale per il tempo libero attivo nel Mediterraneo nell’entroterra di Alicante

Xorret de Catí, El Plano, La Garriga … Sono nomi che risuonano nelle orecchie di migliaia di giovani di Alicante come le risate dei bambini, i pranzi in famiglia, i percorsi intricati e le avventure. Sono luoghi naturali situati all’interno di una provincia che attirano sulle sue spiagge così tanti turisti da tutto il mondo che non hanno sentito il bisogno di promuoverli all’estero. Salvo poche eccezioni, perché la zona è molto conosciuta tra gli appassionati di ciclismo e gli appassionati di ciclismo internazionale, grazie all’eco del passaggio attraverso queste cime della Vuelta a España.

Il Consiglio provinciale, che possiede terreni e immobili in alcuni di questi angoli privilegiati, ha elaborato un piano, che è stato presentato ieri alla presenza dei sindaci dei rispettivi comuni e di altre autorità, poiché la Generalitat Valenciana, la Federazione dei Comuni e collaborano anche le Province. I soldi per implementarlo devono arrivare, indovinate un po’, dall’Europa, attraverso il programma Next Generation.

6 posti

Saranno investiti 5,5 milioni di euro per il miglioramento e l’adeguamento dei siti di Sax (El Plano), O’Neil (Casa Tapina), Castell de Castells (El Castellet), Peter (Lafayol), Val de Galinera (La Garriga) e Castalla (Exoret) de Cate.

Saranno investiti 5,5 milioni di euro, suddivisi in tre rate annuali, per migliorare e adattare i siti di Sax (El Plano), O’Neill (Casa Tabina), Castell de Castiles (El Castelte), Peter (Lafayol), Val de Galinera (La Garriga) e Castalla (Xorret de Catí). L’obiettivo è “valutare” sei spazi naturali all’interno della provincia con l’obiettivo di aumentare “l’esperienza del consumo di prodotti di ecoturismo e turismo attivo all’interno della Costa Blanca e promuovere Xorret del Catí come hub dinamico” per la Regione.

READ  Il supermercato BM occuperà lo spazio di Alava Lascray a Salborwa

Castel de Castells è uno dei comuni inclusi nel piano.

spiaggia bianca

Il piano ruota attorno a quattro assi: una transizione verde e sostenibile; Efficienza Energetica, Trasformazione Digitale e Competitività. Comprende misure per proteggere dall’erosione e posizionare isole di riposo con vegetazione, ripristinare il paesaggio, creare percorsi accessibili, corsie per ciclisti e circuiti BMX/MTB, installare punti di ricarica per veicoli elettrici, migliorare l’efficienza energetica e diversificare le soluzioni ambientali negli alloggi e nei centri .

azioni concrete

Protezione dall’erosione, isole di riposo con copertura vegetale, ripristino del paesaggio, strade accessibili, tour in bicicletta e circuiti BMX/MTB, o installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici

Il progetto propone un’APP Costa Blanca Interior per migliorare l’esperienza turistica, oltre a migliorare la connettività Wi-Fi e telefonica nei punti di interesse e la segnaletica turistica digitale nelle sei regioni. Inoltre, a Xorret de Catí è prevista la costruzione di un’area per case mobili, parco divertimenti e giostre, un’area ricreativa attiva per principianti e un’altra estremononché un dinamico centro di informazione e interpretazione.

L’ambizioso piano mira a creare il “più grande spazio per la ricreazione attiva nella natura nel Mediterraneo spagnolo”, un centro per le attività nella natura che sia integrato e rispettoso del suo ambiente naturale. Si impegna inoltre a rivitalizzare e preservare l’area e ad avvicinarla ai residenti e ai visitatori in cerca di attività sportive, nonché a promuovere un turismo sportivo inclusivo.


Leggi anche

Enrico Boland

Il fiume Monnegre attraversa sei comuni ed è stato storicamente fondamentale per lo sviluppo di Alicante e della sua regione

Il presidente della Diputación, Carlos Mazon, ha affermato nella presentazione del piano che “il progetto Costa Blanca Interior è più o meno importante, complementare o più, come tutto il meraviglioso sole e turismo balneare, che non solo abbandoniamo, ma continueremo a promuovere.”

READ  FTC vuole reprimere le "recensioni false positive"

“Questo progetto riguarda il turismo, la gastronomia, le attività sportive, l’ambiente e la sostenibilità. Ha spiegato che sono tutti collegamenti e arterie comuni per il futuro della provincia di Alicante che organizzano e uniscono i comuni con lo stesso asse in modo che tornino ad essere una pretesa da dentro di noi”.

“Questo progetto riguarda turismo, gastronomia, sport, ambiente e sostenibilità.


Carlos MazonPresidente del Consiglio Provinciale di Alicante

All’evento hanno partecipato anche il vicepresidente senior e vicepresidente della cultura, Julia Parra, il vicepresidente dell’ambiente Miguel Angel Sanchez e il direttore del turismo della Generalitat, Heric Campos, il dipartimento che lo illustra. Programma per il reclutamento e la gestione dei Fondi Europei di Sostenibilità del Turismo.

Schema del progetto Hub Xorret de Catí

Schema del progetto Hub Xorret de Catí

spiaggia bianca

Gonzalez de Zarate, consulente di Benidorm e vice dipartimento di architettura, ha ringraziato il lavoro del team tecnico sviluppato dal suo distretto, nonché la partecipazione di altre istituzioni e associazioni per lo studio delle fasi strategiche e operative. “Xorret de Catí viene posizionato come il fulcro di un piano globale che valorizzerebbe l’intero interno della provincia”.

Jose Mansebo, Direttore del Costa Blanca Tourism Board, ha insistito sulla necessità di aumentare il consumo di turismo attivo e interpretativo, “attivando l’efficienza energetica nelle infrastrutture dei nostri siti, integrando soluzioni di digital signage e lanciando prodotti per il tempo libero attivi nella natura, accessibili a diversi consumatori”.

Si prevede di gestire un'area ricreativa attiva per principianti e una estrema.

Si prevede di gestire un’area ricreativa attiva per principianti e una estrema.

spiaggia bianca

Ha concluso che l’obiettivo è “agire sulle nostre risorse, richiederne l’accesso, il consumo e l’interpretazione, fornire alle attività rilevanti e alle società di servizi uno scenario di business più ampio e generare maggiore dinamismo attorno all’organizzazione di eventi e attività”.

READ  Steam Deck raggiunge i 2.000 giochi compatibili verificati

Leggi anche