Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prima carestia per cambiamento climatico dichiarata in Madagascar

NAZIONI UNITE, 2 NOVEMBRE (PRINSA LATINA) Il Programma Alimentare Mondiale ha annunciato oggi che il Madagascar sta vivendo la sua prima carestia dovuta al cambiamento climatico, con 1,3 milioni di persone che vivono in varia misura a causa della grave carenza di cibo.

Diverse siccità successive negli ultimi cinque anni e tempeste di sabbia causate dall’erosione del suolo e dalla deforestazione negli ultimi due o tre decenni si sono alleate con la pandemia di COVID-19 per creare una tempesta perfetta che impedisce al paese di crescere e raccogliere. organismo delle Nazioni Unite.

Abbiamo alcuni focolai nella Fase 5 dell’IFC, il che significa condizioni simili alla carestia. Questa è essenzialmente l’unica, e forse la prima, carestia del cambiamento climatico sulla Terra, ha affermato Arduino Mangoni, vicedirettore del Programma alimentare mondiale in Madagascar.

Mangoni ha affermato che il numero di persone nella Fase 3 e oltre è ora superiore a quello del 2016 durante la crisi che ha innescato il fenomeno meteorologico El Niño, mentre le prospettive per i prossimi mesi sono molto preoccupanti.

Il funzionario del WFP ha osservato che, a differenza di altre carestie in Yemen, Sud Sudan ed Etiopia, la crisi in Madagascar è probabilmente il risultato di fattori climatici devastanti.

Ha aggiunto che i prezzi elevati, soprattutto per i generi alimentari, compresa l’acqua, aggravano la situazione.

Secondo il World Food Program, circa 500.000 bambini sotto i cinque anni sono malnutriti, di cui 110.000 soffriranno di malnutrizione acuta da qui ad aprile 2022.

Per aiutare i bisognosi, il Programma alimentare mondiale ha ampliato i suoi programmi di razionamento e nutrizione e prevede di raggiungere più di 1 milione di persone nella fase di emergenza a partire da dicembre, l’apice della stagione magra, chiedendo 69 milioni di dollari.

READ  I leader mondiali denunciano il possibile golpe di Bolsonaro - Juventud Rebeldi

msm / crc