Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Qualcomm o MediaTek? Questo è il mercato delle diapositive

Apple si è classificata terza con le vendite di iPhone 12 che hanno mantenuto un buon slancio, e una quota di mercato del 15%, mentre Samsung ha perso il mercato, trattenendo solo il 7% del mercato, mentre nello stesso periodo del 2020 ha ottenuto il 13%.

Quindi, il giocatore che ha preso il quinto posto è stata la società UNISOC, che ha partecipato ai nuovi telefoni Honor e realme ed è riuscita a mantenere il 5% del mercato, ma l’ultimo posto è stato occupato da HiSilicon, di Huawei, che è passato dal possedere 12. E il 16% del mercato Nei primi trimestri del 2020 a detenere solo il 3% del mercato.

Tra le mosse di mercato più interessanti, che raccoglie Counterpoint, c’è il recente annuncio di Google, che ha annunciato che realizzerà il proprio processore per la sua prossima linea di telefoni cellulari: Pixel 6 e Pixel 6 Pro, previsti in autunno. . da quest’anno.

“È un altro esempio di un’azienda che produce i propri chip per creare ciò che riteneva non fosse possibile con quelli già presenti sul mercato. In questo caso, Google sta abbandonando Qualcomm”, afferma Hanish Bathia, analista senior dell’azienda.

Il movimento di Mountain View segue le orme di Apple, che utilizza i propri processori nei nuovi computer invece dei chip Intel. E come Apple, Google utilizza un’architettura basata sul braccio. I processori braccio sono a bassa potenza e sono utilizzati in tutto il settore per i dispositivi mobili, dai telefoni ai tablet ai laptop.

Qualcomm ha affermato che continuerà a lavorare a stretto contatto con Google sui prodotti attuali e futuri basati sulla sua piattaforma Snapdragon.

READ  Halo Infinite sarà in vendita senza una campagna cooperativa o una modalità Forge

Google Tensor alimenterà i nuovi telefoni di punta che dovrebbero essere lanciati ad ottobre. Questo è anche un cambio di strategia per Google, che negli ultimi anni si è concentrata sull’accessibilità dei dispositivi Pixel piuttosto che sull’offerta di telefoni di fascia alta. Inoltre, questo dimostra che Google sta ancora una volta cercando di competere direttamente nello spazio principale contro Apple e Samsung.