Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Quanto vale il dollaro in Cile: il cambio di oggi, domenica 8 maggio 2022 | Il dollaro oggi | Valore del dollaro in peso cileno | Banca Centrale | TDEX | Risonanza magnetica nucleare | Economia

Quanto ? Qui vi diciamo il tasso di cambio di domenica 8 maggio dopo che la Federal Reserve statunitense ha alzato il tasso di interesse di riferimento di mezzo punto percentuale per contenere l’inflazione.

Il dollaro in Cile ha chiuso l’ultimo giorno di maggio a 860,90 pesos cileniIl che significa un aumento dello 0,77% rispetto alla sessione precedente, secondo i dati di Bloomberg.

guarda | La Federal Reserve ha alzato di mezzo punto il tasso di interesse di riferimento, l’aumento più alto degli ultimi 22 anni

La Federal Reserve statunitense ha alzato i tassi di interesse di riferimento di mezzo punto percentuale mercoledì, il primo aumento di questo tipo dal 2000, nel tentativo di frenare l’inflazione record, affermando che ulteriori aumenti sarebbero “giustificati” in futuro.

I tassi erano compresi tra lo 0,75% e l’1%, secondo la dichiarazione ufficiale rilasciata al termine di una riunione di due giorni del Comitato di politica monetaria della Federal Reserve (FOMC).

Qual è il peso cileno?

Il peso cileno è la valuta ufficiale del Cile, che ha le sue origini con la Banca Centrale del Cile come emittente nel 1925.

Attualmente sono in circolazione monete da 10, 50, 100 e 500 pesos cileni. Quelli da 1 e 5 pesos sono stati sospesi dal 2017.

Quali banconote circolano in Cile?

Ad oggi le banconote in circolazione in Cile sono quelle da 1.000, 2.000, 5.000, 10.000 e 20.000 pesos.

Le denominazioni da 1.000, 2.000 e 5.000 pesos sono realizzate con un materiale noto come polimero, che è morbido al tatto. Per tagli da 10.000 e 20.000 pesos, viene utilizzata carta di cotone, che conferisce loro una certa consistenza ruvida.

READ  I 10 migliori sieri per la pelle grassa

Situazione economica in Cile nel 2022

Quest’anno, il Cile dovrà affrontare sfide politiche ed economiche significative che dovranno affrontare il di sinistra Gabriel Borek, salito al potere dopo aver vinto il secondo mandato presidenziale il 19 dicembre 2021, con il 55,87% di preferenza sul 44,13% del suo rivale José Antonio Caste .

L’inflazione è aumentata in Cile a marzo. L’Istituto nazionale di statistica (INE) ha riferito che l’indice dei prezzi al consumo (CPI) ha registrato un aumento mensile dell’1,9% – ben al di sopra delle aspettative del mercato – segnando il suo aumento mensile più alto dall’ottobre 1993 (2,6%) in quasi 30 anni.

Così facendo, l’aumento cumulativo dell’IPC finora quest’anno è del 3,4%, mentre l’aumento annuale ha raggiunto la forte cifra del 9,4% (il livello più alto da ottobre 2008), che è molto vicino al raggiungimento del 10% previsto dal Banca centrale. È arrivato a metà di quest’anno.

Tra i dipartimenti che hanno registrato un aumento dei prezzi, si sono distinti cibo e bevande analcoliche (3,9%), di 0,800 punti percentuali (pagine) e istruzione (6,6%), di 0,419 punti percentuali.

guarda | Cile vicino alla fine del Senato: perché la “Camera delle regioni” è così controversa?

Da parte sua, l’economia cilena è cresciuta del 7,2% a marzo rispetto allo stesso mese del 2021, secondo la Banca Centrale, un risultato che ha superato le aspettative a fronte di prezzi in aumento e grazie al rafforzamento del settore dei servizi.

L’Indice mensile dell’attività economica (Imacec), che rappresenta i dati del PIL, ha mostrato che il risultato è stato “principalmente spiegato dall’aumento delle attività di servizi. Nel frattempo, la produzione di beni è diminuita, influenzata principalmente dall’estrazione mineraria e da altri beni.

READ  L'impero Zara inizia una nuova era con l'arrivo di Marta Ortega al timone

Sul piano politico, il governo di Gabriel Borek supervisionerà le fasi finali della stesura di una nuova costituzione per sostituire l’era della dittatura della Magna Carta che ancora definisce l’identità della nazione.