Ottobre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questo è il rivale dell’Atletico Madrid in Copa del Rey

Gioca alla lotteria a Majadahonda in anticipo rispetto al programma con il confronto che si svolgerà nella prima settimana di gennaio contro Atletico Madrid nei sedicesimi di Coppa del Re. Ma Chi è Rayo Majadahonda?

La squadra del Majariego è un club “giovane” fondato nel 1976 e Il suo risultato di maggior successo è stata la sua capacità di giocare per LaLiga Smartbank nella stagione 18/19 Dove non ha potuto raggiungere la salvezza, è rimasto nel 19° e È sceso alla vecchia Seconda B, dove è tuttora, e sta lottando per essere tra i primi cinque per scegliere le qualificazioni che danno accesso alla Seconda. Il loro budget attuale non è tra i migliori della competizione, nonostante i buoni risultati ottenuti finora, quindi giocare contro la squadra di Simeone è una ricompensa per un lavoro ben fatto.

Rayo Majadahonda Giocano le loro partite a Cerro del Espino, Il luogo dove si trovano l’Atlético de Madrid e il treno della cava. Stranamente, Majariego gioca nello stesso stadio della filiale del rojiblanco, ma per motivi di tempo e in collaborazione con l’Atlético de Madrid, devono allenarsi al di fuori del Cerro del Espino. La cravatta resterà in casa. I rapporti tra le due entità sono ottimi e mantengono contatti regolari.

Un’altra curiosità della squadra Guidato dal giovane allenatore Abel Gomez, È il suo maggiore azionista, che attualmente gioca nella LaLiga Smartbank, in particolare nel Real Oviedo. Alejandro Arribas, ex giocatore tra le squadre Rayo Vallecano, Deportivo e Osasuna, è il maggiore azionista dal 2019 e unisce la sua carriera a Oviedo con il Rayo Magadahonda. Nulla si fa nel club senza il consenso di Arribas E ogni settimana si tengono riunioni per informare la difesa dell’Oviedo di tutte le misure che verranno prese al club.

READ  Valhovich è già chiaro su quale club vuole firmare

In termini prettamente sportivi, la squadra di Abel Gomez Il suo gioco dipende dall’avere un buon muro difensivo che gli permetta di lasciare la porta inviolata e di poter partire con pericolo e velocità sulle fasce. L’Atletico Madrid dovrà passare in vantaggio nel sorteggio poiché Rayo Majadahonda si sentirà a suo agio e cercherà di sfruttare le sue opzioni di contropiede e calci piazzati.