Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questo è l’ultimo lavoro dell’azienda cilena Cencosud in Brasile

Santiago – Cincusud apre le porte al mercato brasiliano. Dopo alcuni mesi di flirt con la catena di supermercati Giga, questa settimana Multi Latina ha concluso un accordo per acquisire quasi $ 100 milioni. È il suo ultimo lavoro in questo mercato che ha debuttato nel 2007.

Matias Videla, direttore generale di Cencosud, rivela che i piani sono di espandere la catena a medio e lungo termine. Al fine di rafforzare le operazioni in Brasile, il più grande mercato del Sud America. Per fare questo, il gigante del retail ha una strategia di crescita in questo Paese, poiché è già presente in otto stati: Bahia, Sergipe, Minas Gerais, Goias, Rio de Janeiro, Alagoas, Ceará e ora San Paolo. “Vogliamo essere un fattore rilevante a livello nazionale”, ha detto in una conversazione con i giornalisti.

È così che nell’ultimo decennio hanno guardato oltre i negozi tradizionali e hanno messo gli occhi su un nuovo paradigma che sta guadagnando importanza in questa nazione: Cash & Carry o – come si dice in portoghese – “Atacado”. “Siamo andati verso una strategia per cambiare le forme, cambiare i supermercati in “sciopero”“.

È quello che fanno in altri posti che già hanno in territorio brasiliano. Cencosud, che opera anche in altri quattro paesi dell’America Latina, non utilizza risorse della sua casa madre per acquistare Giga; Ma lo finanzierà con la società brasiliana. “L’azienda ha guadagni e flussi di cassa con i quali può gestire questa espansione con risorse proprie e capacità finanziaria”.

L’azienda, fondata da Horst Pullman in Cile 62 anni fa, ha ottenuto un aumento del 29,4% dell’EBITDA rettificato e ha aggiunto 18 nuovi negozi, di cui alcuni in Brasile, nel primo trimestre del 2022. Oggi l’azienda è gestita dalla figlia di Heik Polmann, miliardario cileno-tedesco.

READ  Vincitori del Chispazo venerdì 11 febbraio 2022

Efficacia dei costi

Dopo aver superato alcune battute d’arresto in passato, Videla ha spiegato di aver avuto tre anni consecutivi con un flusso di cassa positivo, cosa che non è avvenuta in passato, e che mantiene il Brasile in un’operazione “forte” finanziariamente, senza debiti e che, anche, consente un dividendo alla casa madre, anch’esso senza precedenti.

fatto, L’apertura nel mercato azionario brasiliano non è più una priorità per l’azienda Che ha annunciato, nel 2020, che inizierà il processo di debutto in questa arena e realizzando così un modo per accelerare lo sviluppo di questo Paese. “Continuiamo ad espanderci e crescere in Brasile senza bisogno di questi soldi. Lo faremo quando il mercato riterrà attraenti i valori aziendali e oggi né i mercati né il Cile si sono ripresi e penso che prenderemo la decisione in tempo.”

in Brasile, Questo aumento del reddito tra gennaio e marzo è stato del 15,5% rispetto allo stesso periodo del 2021. Questo, ancora una volta, è attribuibile ai miglioramenti nelle prestazioni di Cash & Carry e alla maggiore penetrazione di Internet. Secondo Cencosud, il margine EBITDA rettificato si è contratto di 62 punti base a causa delle maggiori spese pubblicitarie e della pressione sui margini di profitto derivanti dall’aumento dei prezzi di input e dall’aumento dei costi alimentari.

“Oggi – prima di acquistare un Giga – siamo vicini al 20% delle nostre vendite, è già sotto attacco”. Con questa acquisizione, rappresenteremo più di un terzo delle vendite dell’azienda in Brasile. Ovviamente, questo formato richiede una vasta scala e lo svilupperemo in tutte le regioni”, afferma Videla.

Da una multinazionale, la vedono come una grande acquisizione, un’operazione molto solida, per un marchio solido nel mercato di San Paolo. “Non solo compriamo, vendiamo e operiamo, ma Scopri e scopri come siamo molto entusiasti del team Gigache ha molta esperienza in questo formato (Cash & Carry)”.

READ  Bayer conduce una battaglia legale sul glifosato presso la Corte Suprema degli Stati Uniti

Stimano che la sua penetrazione nello stato di San Paolo, dove vivono 44,4 milioni di persone (simile alla popolazione dell’Argentina), si avvicinerebbe all’1,1% del suddetto mercato delle formule commerciali. Nonostante la percentuale, Videla sottolinea che nessun operatore ha una “partecipazione rilevante”, che consente loro di avere una misura dello sviluppo del business in questo settore.

Giga ha 10 negozi e un centro di distribuzione e a dicembre contava 1.300 dipendenti.

Vedi altre opzioni

L’acquisto non ha lo scopo di modificare il nome di Giga. La catena è stata quasi una scoperta durante la valutazione di altre opzioni a San Paolo. Videla ha messo gli occhi su questo: “Va molto meglio, mi è piaciuto molto di più e finalmente siamo riusciti ad avvicinarci ai proprietari e concludere l’affare”.

finalmente, Giovedì sera, dopo diversi mesi di trattative, l’accordo è stato finalizzato. Ora, il permesso deve ancora essere ottenuto dal Consiglio amministrativo della difesa economica del Brasile per concretizzare l’acquisto. Questo processo potrebbe essere completato in due o tre mesi, stima Videla.

L’impegno di Cencosud è quello di continuare a investire, incorporando nuovi marchi nel proprio portafoglio. “È naturale vedere opzioni e molto altro in un contesto in cui i costi di costruzione sono così volatili e forse i prezzi aziendali sono valori reali”, ha affermato l’amministratore delegato dell’azienda.

Potrebbe interessarti: