Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Radio Havana Cuba | Martedì in Perù inizierà la fase preparatoria per il processo al leader neoliberista Keiko Fujimori

Foto: Sputnik Mondo

LIMA, 30 agosto (RHC) La fase preparatoria del processo al leader neoliberista Keiko Fujimori per vari reati inizierà martedì in Perù e consisterà in un’analisi dell’atto d’accusa, che propone una condanna a 30 anni di carcere.

Il monitoraggio della cosiddetta procura del procuratore José Pérez sarà responsabile del giudice incaricato di monitorare il caso, Victor Zuniga, che verificherà se ha rispettato le sentenze e l’udienza proseguirà fino al giorno successivo, con Fujimori e tutti i 41 altri imputati partecipanti.

L’elenco degli accusati include il marito americano di Fujimori, Mark Vito Villanella, membri del suo ambiente politico e altri coinvolti nei reati di riciclaggio di denaro, assemblea criminale, falsità e ostruzione alla giustizia.

Le accuse indicano il denaro del milionario che è stato segretamente ricevuto da società come la brasiliana Odebrecht e altre, per le campagne elettorali di Fujimori del 2011 e del 2016, e che gli imputati hanno cercato di nasconderlo per legittimarlo.

Il pm chiede 30 anni e 10 mesi di carcere per Fujimori e i leader del suo partito, Fuerza Popular, o membri del suo ambiente, come Jaime Yoshiyama, José Chimper, Vicente Silva, Adriana Tarazona, Pier Figari e Ana Herz.

Ha chiesto anche 22 anni e otto mesi di carcere per Vito Villanella, e varie pene per gli altri imputati.

Secondo il procuratore generale Perez, Fujimori ha continuato a commettere infrazioni legali simili durante la sua campagna presidenziale di quest’anno, che non ha avuto lo stesso successo della precedente.

Nei mesi precedenti Fujimori e i suoi legali, insieme agli altri imputati, avevano tentato di archiviare l’atto d’accusa di Perez, depositato l’11 marzo, e di allontanare dal caso il pm Perez e il giudice Zuniga, per ritardare l’inizio del processo, senza ottenere esso.

READ  Segui il suo percorso qui - Telemundo Miami (51)

La procura ha recentemente aperto un’altra inchiesta con Fujimori, riferendosi al coordinamento tra il detenuto Vladimiro Montesinos, che era consigliere del padre del leader, Alberto Fujimori, anche lui incarcerato per crimini contro l’umanità.

Nelle registrazioni delle conversazioni telefoniche che Montesinos ha avuto dal carcere, è stato ascoltato che gli chiedeva di corrompere i giudici elettorali per accettare le accuse di Keiko Fujimori e per ritrattare a suo favore il risultato del voto che il presidente in carica Pedro Castillo ha vinto il 6 giugno. (Fonte: stampa latina).