Maggio 18, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Radio L’Avana Cuba | L’ambasciatore russo conferma il fallimento della politica statunitense nei confronti del Venezuela

L’ambasciatore russo in Venezuela Sergey Melek Bagdasrov

CARACAS, 13 MAR. (RHC) L’ambasciatore russo in Venezuela, Sergei Melek Bagdasrov, ha confermato oggi il fallimento dell’ostilità degli Stati Uniti contro il Paese sudamericano, alla luce dei nuovi segnali di riavvicinamento tra i due Paesi.

In un’intervista con il ministro della Cultura Ernesto Villegas, il diplomatico russo ha sottolineato che la recente visita di una delegazione del governo statunitense a Caracas ha costituito un riconoscimento delle legittime autorità venezuelane e delle politiche sbagliate per portare a un cambio di regime.

“Questo approccio che ora propongono per acquistare petrolio – tra gli altri argomenti di discussione – (…) è la prova che lo hanno imparato ora. Qui c’è un governo con un presidente costituzionale, Nicolas Maduro “, ha affermato il rappresentante di Mosca.

Al riguardo, l’ambasciatore ha appoggiato la posizione della Russia a favore della normalizzazione delle relazioni tra Stati Uniti e Venezuela, sulla base del rispetto reciproco, pur sottolineando il sostegno al processo di dialogo tra tutti i settori politici del Paese sudamericano.

Allo stesso modo, Melek Bagdasrov ha riconosciuto il sostegno e la solidarietà delle autorità venezuelane e ha anche evidenziato la forza delle relazioni bilaterali e dei punti di accordo tra Mosca e Caracas di fronte ai problemi dell’agenda globale.

L’ambasciatore ha spiegato che di fronte alle accuse di egemonia statunitense e all’applicazione di centinaia di misure punitive, il suo Paese avanzerà nel rafforzamento delle relazioni di cooperazione con altri partner strategici nel mondo.

In frequenti occasioni, il governo del Venezuela ha espresso il proprio sostegno alla Russia di fronte alle minacce alla sicurezza dello Stato eurasiatico, dovute all’inasprimento delle posizioni bellicose della NATO e alla sua espansione nell’Europa orientale. (Fonte: PL)

READ  Cuba denuncia l'omissione di questioni importanti al Vertice delle Americhe