sabato, Luglio 20, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Rado si ispira ancora una volta a Le Corbusier

Il marchio Rado si ispira ancora una volta alla tavolozza di colori creata da Le Corbusier per l’edizione limitata dei suoi orologi in ceramica. Verranno prodotte solo 999 unità di ciascuna delle tre versioni.

Il tetto del Città di architettura e patrimonio Offre una delle migliori viste di Parigi. La Torre Eiffel è così vicina che ti sembra quasi di toccarla con mano, ma senza il disagio di essere circondato da centinaia di turisti che si accalcano a pochi metri di distanza nei Giardini del Trocadero. Lo spettacolo raggiunge il suo culmine quando la torre si illumina al calare della notte. Corriamo tutti, ovviamente, a scattarci l’immancabile selfie per immortalare il momento. La passione per i selfie non è l’unico motivo che ci ha portato in questo maestoso edificio. Qui a Riproduzione in scala reale Da uno di Appartamenti realizzati da Le Corbusier a La Cit Radieuse a Marsiglia nel 1952. Al mattino abbiamo avuto l’opportunità di visitare il Molitor Building e la Maison La Roche, due delle opere più emblematiche del famoso architetto svizzero nella capitale francese. Ha pensato a diverse location per organizzare l’evento: Parigi, Le Locle, a pochi chilometri dalla città natale di Le Corbusier, e Chandigarh, l’unico luogo al mondo in cui all’architetto è stato permesso di sviluppare i propri approcci urbanistici. “Sono sicuro che molti di voi avrebbero preferito andare in India, ma ammetterete che Parigi non è affatto male”, commenta. Adrien Bouchard, amministratore delegato della casa orologiera, parte del gruppo Swatch. Abbiamo annuito, un bicchiere di champagne in mano e una testimonianza della Torre Eiffel.

READ  Nonostante la guerra, gli stilisti ucraini sfilano alla London Fashion Week

La facciata della Porte Molitor, progettata da Le Corbusier e Pierre Jeanneret, è stato il primo edificio residenziale a Parigi con una facciata in vetro. Era la residenza dell’architetto svizzero.

Radu È un brand che ha sempre seguito la propria strada. Mentre i suoi vicini optavano per movimenti complessi, lei si concentrava sull’esterno dell’orologio, con design molto originali o utilizzando materiali innovativi che avrebbero fornito grande resistenza alle sue creazioni. Queste due linee di lavoro sono convergenti 1986 con Integral, il suo primo orologio in ceramica.

da allora, Questo materiale è diventato uno dei tratti distintivi del marchio.. “IL Ceramica “Ha molte virtù”, afferma Bosshard. “È materiale Praticamente resistente ai graffi. Se ti prendi un po’ cura di esso, sembrerà lo stesso del giorno in cui l’hai acquistato per anni. Inoltre, ceramica E’ molto leggero e in brevissimo tempo si riscalda fino alla temperatura della pelle.. “Questi due motivi dimostrano che difficilmente ti accorgi di indossare un orologio in ceramica quando lo metti al polso.” Rado ha anche aggiunto un nuovo motivo per scegliere pezzi realizzati con questo materiale, ovvero che possono essere realizzati in diversi colori. È qui che entra in gioco il personaggio di Le Corbusier.

Per la prima volta Rado combina due diverse finiture di cer

Per la prima volta Rado combina due diverse finiture ceramiche in uno dei suoi orologi. Lo ha fatto con questa edizione di True Square Thinline Les Couleurs Le Corbusier. Esiste una seconda versione in testa di moro e avorio.

Codice colore

Un aspetto che interessava all’architetto era l’uso scorretto dei colori. Per risolverlo, Nel 1931 creò la Polychromie Architecturale, una tavolozza di colori contenente 43 colori raggruppati in 14 serie.che aiuterà i professionisti a integrare i colori nel loro lavoro in modo razionale ed equilibrato. Fu completata nel 1959 con un secondo lotto di 20 colori Fino ad arrivare ai 63 colori finali della tavolozza.

Un’azienda da sempre interessata al mondo del design e dell’architettura, Rado ha concentrato la sua attenzione su Polychromie Architecturale e, in collaborazione con Les Couleurs Suisse AG, società che ne detiene i diritti di utilizzo, ha realizzato nel 2019 la collezione True Thinline Les Couleurs Le Corbusier.. Composto da nove referenzeTutti sono realizzati in ceramica in un colore specifico della tavolozza Lycorpusiana. Il successo di quella prima edizione ha spinto il management dell’azienda a intraprendere una seconda collaborazione con la Fondazione Le Corbusier e Les Couleurs, questa volta limitata a tre orologi, ma con importanti novità rispetto ai pezzi presentati quattro anni fa. .

Tutti gli orologi della collezione

Tutti gli orologi della collezione Les Couleurs includono un diagramma sul retro della cassa con 63 colori della tavolozza Polychromie Architecturale.

Il primo cambiamento evidente che notiamo è… Scegli la custodia True Square Thinline, la versione quadrata della custodia originale True Thinline. Realizzato in ceramica monobloccoLa novità è Sostanzialmente più sottile È noto finora da True Square. Ha uno spessore di appena cinque millimetri e lo spazio limitato rimasto all’interno ha costretto i funzionari a optare per un movimento al quarzo, come fatto nella puntata precedente. Come già Bosshard ci aveva avvertito, la ceramica permette all’orologio di essere molto leggero. Il nuovo True Square Thinline pesa solo 86 grammicon una dimensione della cassa di 37 mm su ciascun lato.

Perfettamente combinato

La seconda delle novità è Finitura bicolore. quello È la prima volta che un orologio Rado combina pezzi in ceramica bicolore Diverso. Qui lo fanno due volte, in un design marrone scuro, con la fila centrale di maglie in avorio. Il secondo pezzo è grigio ferro con maglie in verde inglese. Sono abbinamenti piuttosto strani, anche se Vittorio Bastianelli, presidente di Les Couleurs Suisse, ci rassicura sulla scelta: “Uno dei vantaggi di Polychromie Architecturale è che i suoi 63 colori si combinano perfettamente tra loro”. Non c’è questo dilemma con il terzo nuovo pezzo, un elegante pezzo monocromatico avorio-nero che è già diventato uno dei nostri pezzi preferiti di Rado.

L’azienda attualmente possiede più di 20 tipi di ceramiche colorate Nel tuo catalogo. Comandante, il produttore specializzato con cui collabora la marca di orologi (che, come lei, appartiene al gruppo Swatch), è riuscita a produrre fino a 40 diverse opzioni. È un processo complesso e, come ci ricorda Christian Verdon, responsabile ricerca e sviluppo del marchio, il colore risultante dipende dalla miscela di pigmenti, dal tempo e dalla temperatura di cottura del pezzo. Ottenere una tonalità di colore simile in due sedute diverse è molto complicato e non sempre si ottiene il risultato desiderato.

Forse questo è uno dei motivi che spiega la sua scarsa diffusione. Ciascuno dei tre orologi è proposto in un’edizione limitata di 999 pezzi. I prezzi sono di 2.700 euro per la versione bicolore e 2.450 euro per quella monocolore nero avorio.

Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles