Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Recensione Canzone Cosmica. Niño de Elche”, un’immagine non convenzionale dell’“Enfant Terrible” della musica spagnola

Martedì 27 settembre 2022

Originario di Elche, Alicante, Francisco Contreras Molina (1985), meglio conosciuto come Niño de Elche, è un musicista emerso sulla scena spagnola alcuni anni fa, reinterpretando il flamenco da una fusione di classico e moderno, incorporando ritmi come la musica elettronica , jazz, trip-hop o rap, cumbia o musica classica. Famoso per album come Voci dal limite (2015) o Un’antologia di canto flamenco non ortodosso (2018), artisti come C Tangana, Macaco, Agoria, David Cordero o Illegales si sono affidati alle sue collaborazioni. Inoltre, esplora aree interdisciplinari, come la performance e la scrittura.

Canzone cosmica. Elche piccola (2021), che è stato mostrato nell’ultimo BAFICI, evade da tutti i luoghi tipici in cui si trovano molti documentari per avvicinarsi all’artista da altre angolazioni. Non è un viaggio nella sua vita, ma attraverso concetti e idee ad essa collegati. Un saggio documentario con uno spettacolo teatrale che cerca di abbandonare, evidenziare e trasformare le tradizioni del genere.

Le origini e la famiglia del flamenco, lo stile particolare, l’ideologia e la performance si intrecciano con le proprie riflessioni e il coinvolgimento di altre personalità come Angelica Liddell, José Val del Omar, Los Volubli, Pedro J. Romero, Israel Galvan, C. Tangana, tra gli altri, che contestualizza la sua dimensione artistica e dà forma all’avatar del suo mondo che, come un puzzle, è costruito di frammenti e frammenti isolati e cronologicamente isolati che lo spettatore deve trovare il suo posto.

READ  Mon Laferte è stata mandata a riposare e preoccuparsi per la sua gravidanza