Dicembre 7, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Renault intende vendere il 28% delle sue azioni in Nissan a un trust | comp

La casa automobilistica Renault, che detiene il 43% di Nissan, sta valutando la possibilità di vendere a un trust la maggior parte dei titoli che possiede nella società giapponese, riporta il quotidiano. Nikky Asia. specialmente, La società guidata da Luca de Meo disporrà del 28% dei titoli Nissansuo partner principale nell’alleanza a cui partecipa anche Mitsubishi, Restando così con il 15% dei giapponesiChe cos’è La stessa proporzione che Nissan ha da Renault. Se l’operazione verrà portata a termine, bilancerà le forze tra le due case automobilistiche.

La fiducia sarà creata in un istituto finanziario europeo che vende azioni gradualmente in base alle condizioni di mercato. Il titolo Nissan ha chiuso questo giovedì alla Borsa di Tokyo a 488,8 yen (3,38 euro al cambio attuale), in calo dell’1,85% rispetto alla chiusura del giorno precedente. Nel frattempo, a mezzogiorno di giovedì, le azioni Renault si sono attestate alla Borsa di Parigi a circa 32,25 euro, in rialzo dell’1,06% rispetto alla chiusura di mercoledì.

Questa informazione arriva appena una settimana dopo Renault ha annunciato l’intenzione di scorporare la sua attività di combustionedi cui il 50% sarà venduto allo stabilimento cinese di Geely, Da elettrico, che sarà chiamato Ampere e sarà rilasciato al pubblico nel 2023. Prima di questo annuncio, è stato riferito che Nissan non era favorevole alla vendita di una parte dell’attività a Geely a causa della quantità di proprietà intellettuale che Renault e Nissan si erano scambiate negli ultimi due decenni.

In cambio della resa, il mercato si aspettava che Nissan trattasse con Renault per ridurre il peso della sua partecipazione, che negli ultimi anni è stata causa di tensioni tra le due case automobilistiche, soprattutto dopo Scandalo corruzione Carlos Ghosn, ex presidente dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. però, Luca de Meo, amministratore delegato di Renault, non ha menzionato la ristrutturazione dell’alleanza quando si annunciano i piani dell’azienda.

READ  Ford Mustang Mach-E, ecco come è stata dimostrata la sua affidabilità

“Per me, la discussione sulla proprietà intellettuale non è una discussione religiosa, è una conversazione d’affari. Per la proprietà intellettuale, puoi pagare se necessario. La proprietà intellettuale di Nissan è in alcune delle nostre cose, ma hanno anche molta proprietà intellettuale di Renault, perché abbiamo facciamo cose insieme da 20 anni.Sarà Questo è uno dei punti che cercheremo di chiarire con Nissan e Mitsubishi nelle prossime settimane.Ha commentato De Meo presentando i piani del costruttore francese, dobbiamo discutere e risolvere la proprietà intellettuale ereditata, così come il modo in cui vogliamo condividere il futuro.