Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rendueles: “Sumar è il posto migliore per invertire i licenziamenti”

Filosofo, sociologo e attivista politico Cesare Rendwell (Girona, 1975), cresciuto a Gijon, si è unito al team assunto da Yolanda Diaz per la piattaforma Somar. Non è l’unico asturiano, con l’ex Direttore Generale della Sanità Pubblica, Rafael Covino di Gijón, che si unisce anche al Ministro del Lavoro; Il segretario generale della Confederazione dei sindacati dei pescatori delle Asturie, Maria José Rico, e il professore di filosofia all’Università Complutense di Madrid, Agustin José Menendez, di Avilés.

Rendueles, ricercatore al Consiglio Supremo della Ricerca Scientifica e professore di sociologia all’Università di Complutense, era già membro di Podemos e al congresso Vistalegre II aderì alla nomina anticapitalista, il che non deve sorprendere in questo filosofo le cui radici sono il marxismo, il flagello dei mercati e delle reti sociali, che sostiene una società egualitaria e rifiuta ingannevolmente la presunta uguaglianza di opportunità e merito. La filosofa coordinerà il Distretto Sociale ei Servizi Sociali nel percorso di ascolto avviato dal Ministro per definire il suo programma.

Alla domanda sul perché si avvicini a Yolanda Diaz da posizioni che possono essere intese come alquanto lontane, Rendueles ha risposto: “Penso che sia il luogo dove posso aiutare il nostro Paese di fronte a una situazione molto complessa attraverso politiche volte a tutelare gli interessi del maggioranza sociale e non una piccola élite economica”.

Rendueles riassume in tre grandi idee la direzione che dovrebbe andare il Paese. “In primo luogo, la più grande sfida che nei prossimi decenni deve affrontare, non il nostro Paese, ma l’umanità, è la crisi ambientale. Dovremo progettare politiche molto ambiziose e sfidanti in tutti gli ambiti della nostra vita, ma soprattutto nel Caso spagnolo, un profondo cambiamento nella produzione di paradigma”.

READ  Cyberpunk 2077 versione 1.5 potrebbe essere una riedizione intitolata "Samurai Edition"

Inoltre, «se, in secondo luogo, vogliamo che questi cambiamenti non abbiano un impatto negativo su coloro che stanno peggio, dovremo sviluppare politiche egualitarie profonde che richiedono, all’inizio, un cambiamento di politica fiscale, in modo che coloro che è più probabile che inizino a pagare le tasse”.

Infine, “Il risultato dovrebbe essere, in terzo luogo, un ambizioso programma di diritti sociali attraverso politiche pubbliche a lungo termine”.

Rendueles è preoccupato per la trasformazione che la situazione sta provocando in Spagna e in Europa, in particolare “l’ascesa di nuove forze autoritarie, che è molto preoccupante non solo di per sé, ma perché sta trascinando la destra tradizionale verso posizioni molto estreme”.

Per quanto riguarda il futuro del Progetto Somar nelle elezioni del prossimo anno, Rendwells ritiene che “i risultati elettorali siano sempre una complessa miscela di buon lavoro e fattori fuori controllo”. In ogni caso, è fiducioso che “permetteranno il consolidamento di un governo veramente impegnato nel cambiamento politico”.

Riguardo alla possibilità di una frammentazione dello spettro politico alla sinistra del Partito Socialista dei Lavoratori, Cesar Rendwells sottolinea: “Ci sono altre iniziative legittime a cui mi sento vicino. Tuttavia, penso che Somar sia ora il posto migliore per aiutare a invertire la tendenza ciclo di smobilitazione che la sinistra spagnola sta vivendo in questi anni”. Rendwells è uno dei 35 amministratori distrettuali che dovranno tracciare la loro tabella di marcia per le prossime elezioni.