Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Repubblica Ceca |  I sindacati protestano contro i tagli e le misure di austerità

Repubblica Ceca | I sindacati protestano contro i tagli e le misure di austerità

I sindacati protestano, tra gli altri aspetti, contro la riforma delle pensioni e l’inflazione.

Pubblicità

Lunedì i sindacati cechi hanno organizzato una giornata di proteste e scioperi in tutto il paese per esprimere la loro opposizione a un pacchetto di tagli governativi e misure di austerità volti a tenere sotto controllo il crescente deficit.

Anche i sindacati chiedono Più soldi per i settori dell’istruzione e della sanità Protesta contro le modifiche proposte al sistema pensionistico.

primo Ministro Pietro Fiala Ha detto che il suo governo non è disposto a rinunciare perché le misure sono “assolutamente necessarie”.

“Dobbiamo fermare il debito dello Stato”.ha affermato Fiala.

I membri del sindacato hanno marciato per Praga prima di riunirsi in una piazza del centro vicino al palazzo del Parlamento.

“I sindacalisti protestano perché non apprezzano lo sviluppo della Repubblica Ceca sotto l’attuale governo”, ha detto davanti a diverse migliaia di persone Jozef Stridula, leader di una grande organizzazione sindacale.

I manifestanti hanno gridato “Dimissioni”, rivolgendo il loro messaggio al governo.

Stridola ha detto che i sindacati pianificheranno ulteriori proteste se il governo si rifiutasse di negoziare.

I sindacati hanno affermato che circa il 74%, o più, delle 7.200 scuole materne, primarie e secondarie in tutto il paese hanno chiuso completamente o parzialmente lunedì, nella più grande protesta di questo tipo dalla creazione della Repubblica Ceca nel 1993. Diverse università hanno sostenuto l’azione intrapresa da i sindacati.

I lavoratori di centinaia di aziende, tra cui alcuni uffici governativi e l’importante casa automobilistica Skoda Auto, hanno pianificato di unirsi alle proteste, principalmente interrompendo il lavoro per un’ora o due.

Le Camere del Parlamento e il Presidente sono d’accordo Peter Pavel ha pubblicato la scorsa settimana un pacchetto economico che comprende tagli al bilancio e aumenti delle tasse Per tenere sotto controllo il deficit di bilancio.

READ  Guerra Ucraina e Russia, live last minute

Tra le altre misure, i cechi pagheranno più tasse sulle bevande alcoliche, compresa la birra, e sui medicinali. Le aziende pagheranno anche più tasse.

Secondo il governo, queste misure ridurranno il deficit di bilancio di 97 miliardi di corone ceche (4,3 miliardi di dollari) l’anno prossimo e di 150 miliardi di corone ceche (6,7 miliardi di dollari) nel 2025.

Di conseguenza, il deficit del Pil previsto quest’anno diminuirà dal 3,5% all’1,8% l’anno prossimo, e poi all’1,2% nel 2025.