Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Riepilogo settimanale: Bitcoin ed Ethereum piatti Nell’ultima settimana del 2022, Solana e Dogecoin perdono molto

Questa settimana in monete. Illustrazione di Mitchell Prever per la decodifica.

Grazie per averci seguito per tutto il 2022 fino al nostro ultimo riepilogo settimanale dell’anno. Le prime due criptovalute sono rimaste sostanzialmente invariate dallo scorso fine settimana alla chiusura del 2022, che è generalmente un anno difficile per i prezzi delle monete.

Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH) sono entrambi in calo dell’1,5% negli ultimi sette giorni, con il primo che passa di mano a 16.557$ e il secondo a circa 1.192$ al momento della stesura di questo articolo, secondo i dati di CoinMarketCap.

La rete Bitcoin ha iniziato la settimana in svantaggio dopo che diversi minatori statunitensi hanno sospeso le operazioni a causa delle condizioni meteorologiche avverse. Bitcoin hash rate – una misura della potenza di calcolo di una rete – è sceso di quasi il 40% È finito a 156,36 EH/s. Da allora si è ripreso 247,87 EH/sec.

La storia di Solana era completamente diversa. SOL ha subito le maggiori perdite questa settimana tra le prime 20 altcoin per capitalizzazione di mercato, perdendo il 17% in valore per essere scambiata a $ 9,78 all’inizio del fine settimana. Solana è arrivata il suo livello più basso in due anni Sta lottando per rimanere al di sopra del livello di supporto di $ 10.

La lunga svendita è iniziata all’inizio del mese scorso, quando il prezzo di Solana ha raggiunto un picco di quasi quattro volte il suo valore attuale. Quando FTX ha rifiutato, anche la fiducia in Solana è diminuita. La rete è stata fortemente supportata da FTX e dalla sua consociata, Alameda Research, e dal suo CEO, Sam Bankman-Fried.

dogecoin (DOGE), Memcoin è il miglior performer dell’anno, ha registrato le seconde maggiori perdite tra i primi venti. È diminuito dell’11% e attualmente è scambiato a $ 0,068588.

Dogecoin ha iniziato a cadere questa settimana in mezzo Voci controverse La rete seguirà le orme di Ethereum e passerà da un meccanismo Proof of Work (PoW) a un meccanismo di consenso Proof of Stake (PoS). Gli sviluppatori principali di Dogecoin negano che un cambiamento sia imminente, anche se l’architetto principale Michi Lumin ha affermato che è in corso un piano per presentare una proposta PoS alla comunità.

Altrove, Toncoin (TON) ha registrato le perdite maggiori questa settimana, in calo dell’11% a 2,11$, Avalanche, che è scesa dell’8% a 10,93$, e Chainlink (LINK) è scesa dell’8,5% a 5,49$.

Solo una delle prime trenta criptovalute è in forte rialzo questa settimana: OKB è in rialzo del 15,4% ed è attualmente scambiato a $ 25,22.

Giappone, Cina e Turchia hanno spostato le patatine fritte

Mentre i media occidentali continuano a portare alla luce i risultati della saga FTX, questa settimana tre grandi economie hanno compiuto timidi passi verso la criptovaluta.

Agenzia giapponese per i servizi finanziari (FCA) La bozza delle linee guida normative è stata pubblicata lunedì accettare stablecoin emesse all’estero. Segui le indicazioni Diritto storico Il parlamento giapponese, approvato a giugno, classifica legalmente le stablecoin come denaro digitale a condizione che siano sufficientemente garantite e rimborsabili. Il nuovo quadro entrerà in vigore nel 2023.

Intanto il primo Piattaforma di trading NFT nazionale cinese I media cinesi hanno riferito martedì che sarà svelato il giorno di Capodanno, con una festa di lancio ufficiale che si terrà a Pechino.

La “China Digital Assets Trading Platform” funziona su una blockchain chiamata “China Cultural Protection Chain” ed è stata sviluppata dalla China Technology Exchange Corporation, sostenuta dal governo, e dal China Cultural Relics Exchange Center. Cina e una società privata chiamata Huaban Digital Copyright Service Center.

Infine, la Banca centrale turca ha annunciato giovedì di aver completato la prima serie di test per chitarra digitale. Altri test saranno condotti nel primo trimestre del prossimo anno e sarà pubblicato un rapporto di valutazione della banca centrale.

Anche dopo un anno difficile per i prezzi delle criptovalute, gli stati-nazione non vedono l’ora di scambiare criptovalute, stablecoin e criptovalute governative.

Rimani aggiornato con le notizie sulle criptovalute e ricevi aggiornamenti quotidiani nella tua casella di posta.

READ  L'impero Zara inizia una nuova era con l'arrivo di Marta Ortega al timone