Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rilevamento di un misterioso segnale wireless ripetuto dallo spazio

Gli scienziati hanno scoperto una misteriosa nuova ondata di onde radio dallo spazio, nota come fast radio burst (FRB), che sta sollevando nuove domande.

I risultati di questo misterioso fenomeno sono chiamati FR 190520è stato pubblicato mercoledì in uno studio pubblicato sulla rivista accademica Nature.

Cosa sono gli FRB?

Gli FRB sono un fenomeno in radioastronomia che si riferisce a una brevissima raffica di impulsi radio associata al rilascio di una quantità molto grande di energia.

Non si sa quali siano le cause, sebbene sembri essere una sorta di processo astrofisico ad alta energia.

Rilevamento di un misterioso segnale wireless ripetuto dallo spazio
Radiotelescopi, che vengono utilizzati per trovare le trasmissioni radio dallo spazio (illustrativo). (credito: PIXABAY)

Quello che si sa è che l’FRB medio, sebbene molto breve, dura da una frazione di millisecondo a pochi millisecondi (un millisecondo è un millesimo di secondo), rilascia ancora una certa quantità di energia al millisecondo come fa il nostro sole in tre giorni.

Questo campo di studio è ancora relativamente nuovo. Da quando il primo FRB è stato scoperto nel 2007.

Da allora sono stati scoperti molti FRB, ma alcuni sono particolarmente rari. Uno di questi, nello specifico, FRB 180916, pulsa regolarmente ogni 16,35 giorni.

Un altro FRB particolarmente degno di nota è FRB 121102. È stato scoperto nel 2016, Questa esplosione radiofonica è stata una svolta nel campo di studio perché è stata localizzata.

All’epoca, scrivendo in articoli di ricerca su Nature e Astrophysical Journal Letters, i ricercatori hanno scritto che ha avuto origine in una galassia nana a più di tre miliardi di anni luce dalla Terra.

Nuovo FRB

Ciò che rende intrigante il misterioso nuovo FRB è che è stato anche localizzato.

READ  La magica combinazione che rende più sopportabile l'attesa tra i suoi splendidi ambienti

FRB 190520 è stato identificato per la prima volta dal Five Hundred Meter Aperture Spherical Radio Telescope (FAST) in Cina nel novembre 2019, con l’esplosione stessa che è esplosa il 20 maggio dello stesso anno.

Gli scienziati hanno utilizzato altri telescopi, come il Karl G. Jansky Very Large Array (VLA) della National Science Foundation, per studiare meglio FRB 190520.

Nel 2020, le note della VLA hanno permesso di localizzarla. Quindi, utilizzando il telescopio Subaru alle Hawaii, sono stati in grado di localizzarne la sorgente vicino a un’altra galassia nana a tre miliardi di anni luce di distanza.

Ma questo solleva ogni sorta di domande, specialmente quando si esaminano le somiglianze e le differenze tra questi due FRB e tutti gli altri.

Possibilità: Ci possono essere due tipi di FRB.

“L’auto-replicazione è diversa da coloro che non lo fanno? E la trasmissione radiofonica continua, è comune?”, ha affermato Kshitij Aggarwal, uno studente laureato presso la West Virginia University (WVU), in una dichiarazione.

Un’altra domanda che viene posta è in primo luogo cosa causa gli FRB. Le due possibilità principali sono le stelle di neutroni super-dense rimaste da una supernova, o le stelle di neutroni con forti campi magnetici chiamate magnetar.

Ma un’altra strana caratteristica di FRB 190520 è la strana interferenza. Una caratteristica utile degli FRB è che gli scienziati speravano di usarli per studiare il materiale tra loro e la Terra usando le onde radio.

Fondamentalmente, Può servire come una specie di metro.

Questo è misurato dallo scattering, che è quando le onde radio passano attraverso spazi con elettroni liberi e le onde a frequenza più alta si muovono più velocemente delle onde a frequenza più bassa.

READ  La NASA svilupperà stazioni e altre destinazioni speciali nello spazio

Ma è qui che sta il problema. Come notato sopra, sembra che il punto di origine di FRB 190520 fosse in una galassia nana a circa tre miliardi di anni luce di distanza. Ma questi erano solo calcoli da una misurazione indipendente.

Calcolando dal segnale e dallo scattering, la distanza dovrebbe effettivamente essere compresa tra 8 e 9,5 miliardi di anni luce.

“Ciò significa che c’è molto materiale vicino all’FRB che confonderebbe qualsiasi tentativo di usarlo per misurare il gas intergalattico”, ha detto Aggarwal. “Se questo è il caso per altri, non possiamo fare affidamento sull’utilizzo degli FRB come scale cosmologiche”.

Ci sono possibili spiegazioni. Ad esempio, se FRB 190520 è ancora circondato dal materiale di una supernova, potrebbe interferire con la misurazione della dispersione.

Ma in breve, ci sono ancora molte questioni nel campo di studio che rimangono oscure.