Maggio 21, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rivoluzione delle criptovalute in Europa?  Scopri dove Bitcoin pagherà presto le tasse!  Da FXMAG Regno Unito

Rivoluzione delle criptovalute in Europa? Scopri dove Bitcoin pagherà presto le tasse! Da FXMAG Regno Unito

© Reuters Rivoluzione delle criptovalute in Europa? Scopri dove Bitcoin pagherà presto le tasse!

FXMAG Regno Unito – Il primo ministro del Liechtenstein ha annunciato la possibilità di pagare i servizi pubblici senza una data specifica. Forse questo è un altro fattore che incoraggia le entità del settore delle criptovalute a investire in quella regione.

  • Il primo ministro e ministro delle finanze del Liechtenstein, Daniel Resch, ha annunciato che i servizi pubblici in Liechtenstein possono essere pagati in bitcoin, senza una data specifica.
  • Inoltre, il Liechtenstein sta valutando alcuni depositi governativi in ​​bitcoin, ma al momento considera le criptovalute troppo rischiose.
  • Il Liechtenstein, insieme a due cantoni svizzeri (Zug e Lugano), è diventato il centro finanziario delle criptovalute in Europa.
  • Questo è un modello di adozione di BTC diverso da El Salvador o dalla Repubblica Centrafricana.

Ad un certo punto, non solo i singoli cantoni in Svizzera accetteranno bitcoin (BTC) per i pagamenti generali, ma anche l’intero paese europeo. Questo è il Liechtenstein. Sarà questo l’inizio della rivoluzione bitcoin nel vecchio continente?

Il Liechtenstein annuncia la possibilità di pagamento tramite

In un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt, il primo ministro del Liechtenstein Daniel Reisch ha annunciato l’imminente rivoluzione digitale per il suo piccolo Stato. Il Principato del Liechtenstein prevede di approvare una legge che consenta il pagamento dei servizi governativi nella criptovaluta più popolare: Bitcoin. Il bitcoin approvato verrà immediatamente scambiato con l’attuale valuta nazionale del Principato: il franco svizzero.

Tuttavia, Risch non ha riportato la data esatta dell’introduzione di Bitcoin come nuovo metodo di pagamento. Il politico, che è anche ministro delle Finanze, ha condiviso la sua opinione sull’investimento di parte delle riserve del Paese, stimate in 2,4 miliardi di dollari USA (2,2 miliardi di franchi svizzeri), in criptovalute. Per ora, il sesto paese più piccolo del mondo è cauto nel suo approccio agli investimenti in Bitcoin o altre criptovalute. Bitcoin e altre criptovalute sono attualmente troppo rischiose per un tesoro multimiliardario, ha affermato Resch, ma tale giudizio potrebbe cambiare in futuro.

READ  QUAANTIUM DIESEL X10, nei motori per autocarri e autobus Mercedes-Benz

Liechtenstein e Svizzera, la capitale mondiale delle criptovalute?

Gli annunci del primo ministro del Liechtenstein non sono il primo inchino del principato al bitcoin, ma piuttosto una manifestazione di una politica perseguita con fermezza volta ad attrarre più imprenditori di criptovaluta. Nel 2019, il Liechtenstein, come uno dei primi paesi al mondo, ha regolamentato il mercato delle criptovalute ai sensi della Legge sulla blockchain innovativa del Liechtenstein. Questo atto legale non solo ha stabilito l’ambito delle protezioni legali e del patrimonio per gli investitori, ma ha anche fornito supervisione alle entità che imitano i loro token.

Inoltre, soluzioni simili a quelle annunciate dal premier Reisch sono già state attuate in due cantoni svizzeri con capoluogo Zugo e Lugano. Le autorità locali nei cantoni locali hanno permesso ai loro residenti di pagare alcune tasse e utenze in Bitcoin, oltre a consentire la vendita al dettaglio di Bitcoin. Ciò si è tradotto anche in un maggiore interesse in quest’area del settore delle criptovalute.

È probabile che la pianificazione del Liechtenstein di implementare Bitcoin renda questa regione più attraente per il settore delle criptovalute, non solo in Europa ma anche nel mondo. Tanto più che è probabile che sia il primo paese altamente sviluppato e ricco a tentare un simile approccio al bitcoin, finora paesi in via di sviluppo come El Salvador o la Repubblica Centrafricana hanno tentato un percorso simile al Liechtenstein. Va notato che in quelle regioni Bitcoin non era convertibile nella valuta nazionale.