Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rossi e Verstappen temono Indianapolis: ‘Una macchina non si è rotta in due’

Verstappen ha escluso la corsa a Indianapolis per evitare di rischiare la vita

Rossi considera pessima la scusa di Verstappen

Il pilota IndyCar Alexander Rossi ride della scusa usata da Max Verstappen per escludere di correre la 500 Miglia di Indianapolis del 2022. L’ex pilota di Formula 1 ammette che è una gara pericolosa, ma scherza sul fatto che gli ovali non rompono le loro mezze vetture quando hanno incidenti.

Max Verstappen ha recentemente escluso di correre la 500 Miglia di Indianapolis in futuro. pilota Toro Rosso Ha sottolineato che non voleva mettere in pericolo la sua vita in questo modo. Alessandro RossiL’ex pilota di Formula 1 e attuale pilota IndyCar comprende la scarsa conoscenza da parte dei piloti del Grand Circus, dove è stato anche lui, ma ritiene che Max Verstappen Scusa stupida.

“C’ero anch’io. Penso che quando hai una carriera in Formula 1 e tutto il tuo mondo ruota attorno alla Formula 1, è un po’ triste, nel senso che altre gare non esistono per te. Ti concentri su un percorso per arrivarci, ” ha detto Rossi su Any Driven Monday. In Sky, secondo il sito web di Planet F1.

“Ma poi vieni e hai la possibilità di correre, è davvero un evento incredibilmente speciale. Non solo nel motorsport ma a livello globale perché è il più grande evento sportivo di un giorno del pianeta. Quindi hai la possibilità di correre in esso.. .”, ha insistito.

Rossi non nega la serietà di Indianapolis, ma pensa che parlare di un pilota di Formula 1, che rischia la vita quasi ogni fine settimana, sia un commento un po’ ipocrita.

READ  Calciomercato in diretta: iscrizioni, cancellazioni, rinnovi e feedback | L'ultimo minuto di oggi

Alexander ricorda che a differenza della Formula 1, le auto che si sono schiantate a Indy non sono cadute come le auto di Mick Schumacher a Monaco.

“In un certo senso, potrebbe essere più grave, ma Abbiamo avuto quattro incidenti e nessuna macchina si è rotta in due. Non si può dire questo del Gran Premio di Monaco, vero? Penso che l’argomento della sicurezza sia scusa maleRossi ha sottolineato la chiusura.

Se vuoi leggere altre notizie come questa, visita Flipboard