Dalla grande guerra all’esodo degli Italiani

istria_400

Il Movimento Nazionale Istria Fiume e Dalmazia, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Milano, ha indetto una  Conferenza relativa al  tema: “Dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, all’impresa dannunziana di Fiume, alla Seconda Guerra Mondiale, all’esodo dei 350.000 italiani  esuli dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia”.
L’evento si terrà sabato 29 Novembre 2014  alle ore 9,30 presso il Circolo Ufficiali – Palazzo Cusani – Sala Verde – Presidio Militare – Via del Carmine, 8 Milano.
I saluti iniziali spetteranno al  Comandante del Presidio, Generale di Brigata  Antonio Pennino, l’introduzione alla  Prof.ssa  Maria Dicorato , esule fiumana nonché  socia e coordinatrice  delle attività culturali  del Circolo Ufficiali ed il moderatore dell’evento sarà il  Sig. Romano Cramer,  esule istriano  e segretario del movimento N.I.F.D.
Interventi a tema saranno a cura  della Dott.ssa  Cristina Cappellini,  Assessore Regione Lombardia alle Culture, Identità e Autonomie, del Dott. Novo Umberto Maerna, Vice Presidente e Assessore alla  Cultura della Provincia di Milano ed all’interno di tali interventi si svilupperanno le seguenti tematiche:
– Proiezione di   cartine  topografiche e foto d’epoca, commentate da Romano Cramer;   
– Proiezione del filmato storico “Grande Guerra”,  del Prof. Fulvio Madotto – Piccolo Museo di Trieste.  
I relatori dell’evento saranno il Prof. Avv. Augusto Sinagra, Ordinario di Diritto dell’Unione  Europea nell’Università degli Studi “Sapienza” di Roma ed il Dott., Vincenzo Maria De Luca, scrittore e ricercatore storico.
Al termine della conferenza seguirà il pranzo conviviale, presso il Ristorante del Circolo al costo di € 25,00 a persona.
Entro e non oltre il 25 Novembre p.v. è possibile aderire all’evento, inviando una mail al seguente indirizzo:  istrianoesule@gmail.com  o contattando il  nr. di telefono 0270121650.
Sarà senz’altro un’occasione importante per chiunque per apprendere preziose conoscenze storiche che affondano nelle radici del passato della nostra Nazione, evidenziando, altresì,  che tutti i relatori saranno a disposizione per eventuali approfondimenti su tali tematiche di pregnante caratura. Domenico Romeo