Volo Cancellato? “Pubblicità: ghiotte offerte”

Un tempo era l’arrivo delle rondini ad annunciare la primavera.
Oggi è la pubblicità sulle cure dimagranti, propedeutiche all’andare poi “tutti al mareee, a mostrà le chiappe chiareee…” (canzoncina razzista, perché le chiappe possono essere anche di altro colore).
7 chili in 7 giorni! Queste offerte vanno in onda a ridosso della partenza per la spiaggia. Drasticamente efficaci per chi non c’ha pensato prima.
Per le due poltrone al prezzo di una si può approfittare con comodo, anche se il fornitore avverte la scadenza dell’offerta a fine mese: un mese astratto, generico, sempre valido.
Per i materassi infiniti vantaggi. Acquistandone uno, si ha diritto, non solo a tutte le lenzuola, coperte, cuscini e sovraccoperte, ma anche al letto stesso, con testata imbottita, e dei comodini, della cassettiera con specchiera ed armadio a muro.
Anche per i montascale offerte convenienti. L’infinito tempo di risalita fino al primo piano vi permetterà di ripercorrere tutte le fasi salienti della vostra vita, dall’infanzia fino al tempo attuale, di pentirvi per i vostri peccati e di accedere, una volta giunti a destinazione, ormai novantottenni, al meritato riposo eterno.
Meraviglie sull’auto dei vostri sogni. Si aprirà solo guardandola, parcheggerà per voi, vi metterà in contatto con tutti i vostri cari (mamma, amante, pusher), meno che con il meccanico quando tutto, inesorabilmente, smetterà di funzionare: resterà chiusa malgrado i vostri sguardi imploranti, darà una tremenda tranvata all’auto parcheggiata dietro, e vi metterà in contatto con vostra suocera.
Potrete rallegrarvi avendo acquistato una pentola al prezzo di lancio di 899 euro, con la quale vi verranno consegnate: altre 12 pentole, 3 tegami, un saldatore per travi d’acciao, ed un decespugliatore (ottimo anche per le basette).
Poi, finalmente, le vacanze. Una crociera! Non come quelle d’inizio secolo scorso, con cena in abito da sera al tavolo del fascinoso comandante, no, in un diabolico condominio tipo serpentone galleggiante a venti piani, nel quale, se non resterete intabarrati in cabina, sarete depredati di tutti i vostri averi per partecipare alle invitanti attrazioni contenute nella mostruosa macchina infernale semovente.
Stremati, e ridotti in miseria, cercherete di rifarvi acquistando uno dei migliaia gratta e vinci (sic), che, alle stesse probabilità di essere colpiti da un fulmine in metropolitana, vi permetterà di dar fondo anche ai pochi spiccioli scovati in una giacca dismessa.
Gli ultimi due euro? Investiteli bene, andando a votare alle primarie del Pd: Zingaretti, col suo bel lucido capoccione sorridente, vi rimetterà in carreggiata.

Maurizio Silenzi Viselli