Volo Cancellato? Un “passeggere” e un venditore d’almanacchi

Cari amici vi scrivo,

così mi distraggo un po’,

e siccome siete molto lontani,

più forte vi scriverò,

l’anno vecchio è quasi finito,

ma qualcosa ancor non va…

Già, ma cosa? Chiederete voi. E come potrebbe andar meglio? Dunque ascoltate.

Ero “passeggere”, qualche giorno fa, in attesa del treno per Taranto, quando sentii la voce di un venditore d’almanacchi: «Almanacchi, almanacchi, nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?».

«Almanacchi per l’anno nuovo?».

«Sì signore.».

«Credete che sarà felice quest’anno nuovo?».

«Oh illustrissimo si, certo.».

«Più felice di quelli passati?».

«Molto, molto di più, signore.».

«Ah, allora sarà tre volte Natale, e festa tutto il giorno? Ci sarà da mangiare, e luce tutto l’anno?».

«Lei, signore, mi vuol canzonare col testo di Lucio Dalla, ma le assicuro che sarà un anno migliore, perché finalmente abbiamo tutti capito.».

«Ah sì, e che cosa abbiamo capito?».

«Vede, pensavamo di poter contare, come in America, su di un sogno Italiano.».

«Lo sento ora per la prima volta. Cosa sognavamo?».

«Io, per esempio, quando hanno fatto Premier un cascherino di pizzicagnolo, ho pensato: allora anch’io, piccolo venditore ambulante, lo potrei diventare. Come in America capisce? Dove ognuno può sognare di essere eletto Presidente. E la mia sorellina? Tutto il giorno a sgobbare dietro una cassa del supermercato? Quanto si è riconciliata col destino vedendo che una come lei veniva incaricata di riscrivere la Costituzione! Ce la posso fare! Si è detta. E mio padre, che gestisce un’osteria di ubriaconi? Quando ha visto che un panzone ignorante come lui veniva fatto Presidente di Regione? Sembrava ringiovanito nella speranza.».

«Beh, certo. Anche se a me, parere personale, sembrerebbe più un incubo che un sogno.».

«Ma bravissimo signor passeggere. Vede? Ora che abbiamo capito che non può essere così, e che i cascherini di pizzicagnolo è bene che vadano semplicemente a consegnare mortadelle e salcicce a domicilio, e che se li si mettono a capo di una Nazione fanno disastri, possiamo sperare che gli anni a venire siano migliori, molto migliori.».

«Ora ho capito. Dunque mostratemi l’almanacco più bello che avete.».

« Ecco, illustrissimo. Cotesto vale tre euro.».

«Ecco i tre euro.».

«Grazie illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.»

Vedete cari amici, sempre con Lucio Dalla,

cosa mi devo inventareee?

Per poterci ridere sopraaa?

Per continuare a sperareee…?

Buon Anno a tutti.

Maurizio Silenzi Viselli