Novembre 27, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Salma Hayek dedica una star di Hollywood ai fan che le hanno dato “coraggio”

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2021 – 04:26

Davide Villafranca

Los Angeles (USA), 19 novembre (EFE). Venerdì, Salma Hayek ha scoperto la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles (USA) e ha dedicato questo tributo ai fan che gli hanno dato nel corso dei decenni il “coraggio” di inseguire i suoi sogni e avere successo nel cinema americano.

La messicana, uno dei personaggi latini più importanti di Hollywood, era accompagnata dall’attore Adam Sandler, con il quale ha lavorato nelle commedie “Grown Ups” (2010) e “Grown Ups 2” (2013); la regista Chloe Chow, con la quale ha collaborato all’ultimo film Marvel “Eternals” (2021); e il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti, amico intimo dell’attrice.

La star di Hayek si trova vicino al Chinese Theatre, un cinema emblematico su Hollywood Boulevard, e molti fan dell’attrice ispanica sono venuti per assistere alla cerimonia.

Indossando un elegante abito nero con una gonna svasata, una scollatura alta e una rifinitura argentata sulla parte superiore, Hayek ha detto che è stato un giorno molto felice per lei, ma anche un giorno di “guarigione” da un episodio “terrificante” del suo passato.

L’attrice ha spiegato che lei e due suoi amici sono stati aggrediti a Hollywood Boulevard circa due anni dopo essere arrivati ​​negli Stati Uniti quando un uomo li ha attaccati con un coltello.

Sono fuggiti come meglio potevano e nessuno li ha aiutati fino a quando due persone sono riuscite a limitare l’aggressore.

“Perché ti sto raccontando questa storia? Perché ogni volta che penso a Hollywood Boulevard è quello che ricordo. E la verità è che quella notte quando sono tornato a casa mi sono detto: ‘Cosa ci faccio qui?'” Nessuno vuole che io sia “qui. Mi hanno quasi ucciso oggi”.

READ  Chris Martin dichiara il suo amore per Dakota Johnson a un concerto

“Ricordo che una volta sono andato al cinema e qualcuno mi ha colpito sullo schienale della sedia e mi ha detto: ‘Messico, non sederti di fronte a me. Torna nel tuo paese”. Qualcuno mi ha afferrato la borraccia e il mio braccio, mi ha tirato fuori dalla fila e ha detto: “Non mi metterò in fila dietro una donna messicana”, ha sviluppato l’ordine.

Hayek ha anche notato che gli studios pensavano che non avrebbe avuto un posto negli Stati Uniti, e così gli hanno suggerito di tornare in Messico per fare soap opera.

“Ma sono rimasto qui”, ha detto.

“Voglio dire a tutti voi, cari fan, che mi avete dato il coraggio di restare qui. Anche se non mi conoscevano negli studi di Hollywood, tutti i latinos negli States sapevano chi ero. Hanno capito che avevo sogni come loro. Quei tifosi sono stati con me per 37 anni. Nei momenti difficili, mi hanno dato coraggio “, ha detto.

D’altra parte, l’attrice ha notato che tutte le persone sono fatte di “polvere di stelle”.

Ha concluso: “Quindi quando tutti voi vedrete la mia stella qui, voglio che sappiate che perché siete tutti nel mio cuore, parte della polvere di stelle è qui su questo sito. Anche voi siete parte di quella stella”.

apprezzamento dagli amici

La candidata all’Oscar come migliore attrice per “Frida” (2002), che presenterà “House of Gucci” la prossima settimana, diretta da Ridley Scott, ha ricevuto elogi dalle sue amiche alla festa di oggi.

Così, Adam Sandler ha affermato che Hayek è “una delle migliori attrici della nostra generazione” e ha elogiato soprattutto l’amicizia che hanno avuto dal loro lavoro insieme.

READ  Maschera all'argilla depigmentante con proprietà antietà

In un discorso un po’ bizzarro e umoristico a volte stonato, Sandler si è scusato per non essere stato elegante come Hayek poiché ha partecipato all’evento in uno stile molto casual.

L’attore è diventato più serio alla fine del suo discorso e ha detto che Hayek era “una persona incredibile con i piedi per terra”.

Chloe, da parte sua, ha paragonato Chow Hayek al suo personaggio in “The Eternal” Ajak, che è “leader, madre e guaritrice”.

Ha difeso il doppio premio Oscar per Nomadland (2020) come “Salma è un personaggio con incredibile talento, profondità e compassione. È una donna abbastanza coraggiosa da aprirsi la strada”.

Infine, il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti ha reso omaggio alla donna messicana in spagnolo.

“Salma Malak è a Los Angeles. È una rappresentazione dei nostri sogni, delle nostre storie e della nostra speranza”, ha detto. EFE

dvp / at / gcf

(foto/video)

© EFE 2021. È espressamente vietata la ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA.