Ottobre 16, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sanchez annuncia l’accordo della NATO con l’Italia per promuovere l’esercito europeo

Non è un caso che i leader occidentali lo abbiano elogiato Pedro Sanchez, il suo governo e la sua missione, mentre L’ultima crisi in Afghanistan. Joe Biden Per telefono e Ursula van der Leyen e Carlo Michele Sono rimasti sbalorditi dalla logistica implementata a Torrejón e dal lavoro delle truppe e della polizia spagnole. “La risposta della Spagna a questa emergenza Esempio dell’anima dell’Europa, la Spagna include quello che facciamo”, ha detto il presidente della commissione.

In soli 15 giorni di agosto, migliaia e migliaia di persone (e le loro famiglie) che avevano servito o collaborato con le truppe Nato durante i due decenni di occupazione hanno dovuto essere espulse dal Paese preso dai talebani… Ma la NATO non è apparsa e non ha guidato, Non organizzato, non fornisce servizi. La Spagna lo ha fatto, Che ha rivelato la capacità di affrontare le emergenze. Ed esso Punto di forza appoggiato agli alleati di Sanchez.

Questo venerdì, il Presidente Ricevuto Segretario Generale della Coalizione Atlantica a Manglova, Norvegia Jens Stoltenberg. L’incontro fa parte del movimento del protocollo, che si sta preparando per il vertice del 29 e 30 giugno 2022. La Spagna celebrerà il suo 40° anniversario nella NATO ospitando il Vertice alleato. E non solo uno, verrà ridefinito “l’intero concetto strategico” e verranno poste le basi dell’iniziativa 2030.



Madrid ospita il vertice della NATO il 29 e 30 giugno 2022.

Ma Sanchez ha messo un titolo diverso su “Autonomia strategica dell’Unione europea”. Lo ha fatto diplomaticamente, proponendosi come “un complemento” agli sforzi della NATO. Ha spiegato il piano che l’Ue si stava preparando, come confermato da fonti vicine al presidente Unità di emergenza militare nella foto dell’UME spagnolo, Il germe di quel progetto. “Con l’UEM europea a Kabul, Saremmo stati più efficienti e avremmo salvato più vite”, spiega questo collaboratore di Sanchez.

Perché in effetti, il Primo Ministro ha avvertito Stoltenberg – alla presenza dei ministri Albarez e Robles– Che la NATO, pur riscoprendosi a Madrid l’anno prossimo, ha bisogno dell’ala politica dell’Unione Europea. Lui, insieme ad altri partner, preferibilmente l’Italia, guiderà il progetto.

Stampa Madrid-Roma

L’uscita dell’America da certe situazioni e la sua concentrazione sul Pacifico, e Dopo l’accordo AUKUS con Regno Unito e AustraliaL’Europa sa che deve “fare un’azione geopolitica” per darsi voce sulla scena mondiale. Per questo, l’asse Madrid-Roma è una leva potente.

L’idea di promuovere l’unità degli Stati membri dell’Unione Europea è stata fiorente fin dall’inizio della presidenza dando loro una sorta di nucleo militare. In realtà, questa è una politica derivata dalla precedente amministrazione Mariano Rajoy, E Supportato dall’attuale leader del PP, Pablo Casado. Ma qualcosa ha cominciato a prendere forma con l’avvento della sua traduzione in concreto Mario Draghi Nel febbraio di quest’anno ha prestato giuramento come presidente del Consiglio dei ministri italiano. Ha preso forma il 10 luglio con un aggiornamento dell’amministratore spagnolo.

READ  I codici dell'Italia sono aumentati; Investing.com Italia dal 40 all'1,21% tramite Investing.com

Pedro Sanchez e Mario Draghi nel loro ultimo incontro a Barcellona.

EP

Le comuni crisi migratorie nel sud del continente sono state legate all’afflusso di persone dal Nord Africa nel Mediterraneo, a Madrid ea Roma. E questo Intesa tra Sanchez e Drake Ha facilitato il resto.

Secondo fonti del governo italiano che si sono consultate con il quotidiano, l’Ue “dovrebbe muoversi verso un piano”. Alleanze dominanti Molto grave dal punto di vista diplomatico e geopolitico, Metodo di coalizione tra governi Questo indebolisce il peso dell’unione all’interno dell’Alleanza Atlantica.

Ha anche visitato la Spagna lo scorso luglio Vice Ministro della Difesa italiano, Giorgio Muli. La sua permanenza in questo caso non è formale, ma del tutto pratica. Come promesso dai due presidenti a Barcellona, ​​il politico italiano di Forza si è recato a Madrid per rafforzare e riavviare “l’asse italo-spagnolo”. “Impara” dal centro di intelligence satellitare di proprietà dell’UE a Torrejón. Perché “La Spagna è in prima linea nella sicurezza informatica nella NATO”.

Da UME a “Autonomia”

Un discorso simile agli hobby che Stoltenberg ha dedicato a Sanchez nel manifesto aziendale dato da entrambi i passi della Monclova. Segretario Generale della Coalizione Grazie alla “leadership nella sicurezza globale” del nostro Paese E, in particolare, la costruzione di due centri Per evacuare Kabul, uno a Torrejan – utilizzato da tutte le nazioni dell’UE e della NATO – è stato successivamente utilizzato dalle truppe statunitensi a Rota.

Il governo spagnolo cerca che l’UE affronti la sua più grande debolezza e il suo più grande pericolo: la mancanza di una politica migratoria comune, l’assenza di un’unione in politica estera, di difesa e militare. Già detto Giuseppe Borel Giorni di agosto: “Abbiamo bisogno di una nostra forza strategica”.

Sanchez ora sta approfittando del buon governo della crisi afgana La “pressione” dell’UE In questo senso. “La dipendenza degli Alleati dalla Spagna è un incentivo Centro L’arrivo di tutti gli espulsi dall’Unione e da buona parte degli Stati Uniti”, ha precisato il funzionario con accesso diretto al presidente. L’UE non può continuare ad essere un “osservatore” della realtà internazionale, Oppure dicono in Manglova che il programma europeo sarà indebolito.

Il piano, promosso dalla Spagna e portato avanti da Pedro Sanchez durante il suo incontro con Stoltenberg questo venerdì, è l’inizio di una serie di passi concreti per tenere l’Ue fuori dai guai. “Nella battaglia dei superpoteri” non ci dipinge nulla.

READ  Haiti: cosa dicono le chat dei comandanti che hanno assassinato il presidente Jovnell Moss? "Un compito che richiede la nostra concentrazione"

Stato globale

Nella crisi dell’Afghanistan, 27 membri dell’UE hanno dimostrato solidarietà, mancanza di coordinamento e incompetenza. Sebbene non molto più degli Stati Uniti o della NATO, ma è un ulteriore elemento di debolezza: la politica estera è divisa in 27 voci e Borel difficilmente può essere integrato, e Strategia di sicurezza inesistente– La nuova situazione ha messo in pericolo l’Europa.

Stoltenberg ha già detto in Manglova: “Ce n’è uno Concorrenza strategica emergente da concorrenti globali, “L’espansione economica della Cina sulla scia del comportamento più aggressivo e delle intimidazioni della Russia”. E l’UE, in questa situazione, non lo è… così i suoi membri, ancor meno.

“Se l’Europa vuole davvero dare una risposta comune ed efficace al problema migratorio, non dovrà più inseguire le emergenze, ma Agire come attore protagonista e autonomo“Mule, il capo del ministero della Difesa italiano, spiega a questo giornale”. La sovranità condivisa nell’Unione passa necessariamente attraverso una politica estera e di sicurezza comune. “

Giorgio Mule, viceministro della Difesa italiano.

Giorgio Mule, viceministro della Difesa italiano.

“Cina e Russia sanno leggerci dall’esterno”., È abbondante dal quartiere Sanchez. E quello che spiegano è che la bandiera dell’abuso democratico e dei diritti umani ci rende inutili. Ma i cinesi, i russi e gli americani hanno un grande potere economico e militare rispetto agli europei. Così, l’Europa circonda un vecchio continente “nemico” russo e “rivale” cinese, E abbandonato dagli Stati Uniti, ha insistito il suo partner, Sanchez Stoltenberg L’UE deve dotarsi delle proprie forze.

Manglova crede L’UE dovrebbe essere ambiziosa. Se da questi movimenti non esce un potente accordo migratorio – e lo scorso maggio, ricordatelo Invasione Da Ciuda, Sanchez e gli italiani Mario Draghi Hanno già forzato il dibattito in Consiglio Straordinario-, seguendo una strategia di sicurezza e protezione, “Potremmo avere un brutto momento”.

READ  Il club italiano è scomparso per problemi economici

Sanchez ritiene che non ci siano riferimenti chiari in Europa, almeno ai riferimenti tradizionali. Angela Merkel È in via di estinzione e la Germania non può essere considerata un motore politico finché non viene integrata una nuova leadership. e Emmanuel MacronDiluito, questo corso dovrebbe concentrarsi sulla preparazione per la sua rielezione – questo è necessario anche per l’Europa, perché l’alternativa Marine Le Pen-. E dato il palcoscenico, Stampa Madrid-Roma Acquisisce forza.

Peraltro certe le fonti consultate nel governo italiano: “È necessario Liberarsi dal principio dell’unità non necessaria e irrealisticaRicorda, “e” la responsabilità di essere una comunità che non si limita a una moneta comune e un mercato comune, ma di parlare con una voce alle sfide.