ASP CATANZARO: gli ospiti del centro diurno del Centro di Salute Mentale di Catanzaro hanno donato dei pacchi alimentari alla mensa del “Conventino”

gruppo_centro_diurno_cz_400

gruppo_csm_400

I pacchi sono stati consegnati dai pazienti, accompagnati dall’equipe del Centro, a don Umberto sacerdote della Parrocchia di Sant’Antonio ed ai volontari che svolgono un prezioso lavoro quotidiano. Anche le attività espressive di questi  mesi sono state finalizzate alla preparazione di manufatti natalizi, con materiali semplici gli ospiti della struttura hanno realizzato alberi di natale, pupazzi di neve  e un presepe artigianale.
“Queste attività
– ha spiegato il responsabile del Centro Diurno di Catanzaro dott. Fulvio Brescianon hanno avuto un fine meramente occupazionale ma sono state soprattutto uno strumento terapeutico riabilitativo per far affiorare le loro abilità e stimolare nuove autonomie”. A conclusione di questo significativo percorso si è svolta una giornata di incontro per lo scambio di auguri tra l’equipe riabilitativa del Centro Diurno, il Direttore Unità Operativa Complessa Centro di Salute Mentale Catanzaro dott. Francesco Lamonica, il responsabile del Centro Diurno Fulvio Brescia, la responsabile psicologa Dott.ssa Anna Maria Sirianni, gli educatori Professionali Giulia Cavaliere e Francesco Cuccuru, l’infermiera professionale Bruno Rosalba e l’assistente sociale Cappuccio Anita,  i pazienti e le loro famiglie. Una grande festa di Natale, fatta di gioia e solidarietà, nel corso della quale i ragazzi del Centro si sono esibiti in un coro di canti natalizi guidati dal soprano Francesca Cilurzo, una delle tante volontarie che affianca pazienti ed operatori nello svolgimento delle diverse attività svolte presso il Centro Diurno.
“Questa occasione natalizia – ha detto nel corso dell’incontro il Dott. Fulvio Bresciarientra ormai in un appuntamento cadenzato che attendiamo con piacere, soprattutto per la gioia di stare insieme. Un appuntamento che quest’anno si è arricchito ancora di più, grazie all’associazione di volontariato che ci ha dato la possibilità di attivare il laboratorio di canto: da circa tre settimane, i ragazzi hanno cominciato, sotto la valente guida della dott.ssa Francesca Cilurzo, questa esperienza, che è stata subito recepita in un modo positivo, non solo perché ognuno di loro ha avuto la possibilità di esprimere le proprie capacità e propensioni, ma soprattutto per la gioia di stare insieme. Volevo per questo ringraziare le associazioni che collaborano con noi, Ave-Ama e la New Help che ci permettono, attraverso i loro volontari, esperti e maestri d’arte, a poter vivere una vita quotidiana in un modo differenziata, ricca di esperienze ed iniziative“.
Nel suo intervento, il Dott. Francesco Lamonica ha ringraziato tutti, gli operatori e l’Associazione Volontari Auto Mutuo Aiuto (Ave-Ama), “perché assieme siete riusciti a creare qualcosa di veramente bello e in poco tempo”. Lamonica ha spiegato che i laboratori sono iniziati nel mese di novembre, aggiungendo con soddisfazione “avete fatto un ottimo lavoro”. Un’esperienza da ripetere, ha sottolineato Lamonica, “magari con gli altri pazienti del CSM, che hanno organizzato anche loro delle attività natalizie, sono sicuro che non mancherà l’occasione per ripetere questa splendida iniziativa fuori dalle mura del centro diurno”. A conclusione dell’incontro, il signor Crinichi, per conto dei genitori e familiari dei paziendi del CSM, ha ringraziato tutti i ragazzi “che sono veramente eccezionali”, ringraziando soprattutto il Centro di Salute Mentale e tutti i collaboratori per il lavoro quotidiano che svolgono, augurando a tutti i migliori auguri.