Asp Catanzaro, il Direttore Generale replica ai sindacati in merito alla relazione sulla Performance

Catanzaro – In relazione agli articoli apparsi su alcuni organi di informazione locale, inerenti alla pubblicazione della relazione sulla performance dell’ASP di Catanzaro, che hanno indotto le segreterie territoriali di FP CGIL e CISL FP a chiedere urgenti chiarimenti, la Direzione Generale dell’ASP ha incontrato lunedì 27 novembre i segretari provinciali della FP CGIL Bruno Talarico e CISL FP Antonio Cristofaro.

Nel corso della riunione, il Direttore Generale dell’ASP dott. Giuseppe Perri, alla presenza del Direttore del Dipartimento di Staff dott. Carmine Dell’Isola,nel confermare l’intenzione dell’Azienda di dare continuità al sistema di relazioni sindacali in essere, fondato sulla trasparenza e correttezza delle parti, ha voluto sottolineare che: “ Gli articoli,dai quali hanno tratto origine le prese di posizione di parte sindacale, con estrapolazione di frasi ricomprese nei vari capitoli di cui si compone la relazione, dissociate dal contesto unitario in cui erano inseriti, hanno dato una spiegazione diversa rispetto all’illustrazione contenuta nel documento aziendale.”

Per il DG Perri “La relazione ha voluto evidenziare che i servizi amministrativi, per la dislocazione logistica e soprattutto per carenze organizzative, hanno sofferto per anni della mancata riorganizzazione aziendale, anche in termini di mancato utilizzo o di dispersione di risorse umane, con inevitabili ricadute sul complesso dei costi gestionali.”

Il Direttore Generale ha, infine, riaffermato la peculiarità e l’importanza dei servizi amministrativi che “in un contesto di grandi cambiamenti come quello che ha interessato il sistema sanitario pubblico, svolgono un ruolo preminente e strategico” ribadendo che “il management aziendale si pone l’obiettivo di contemperare l’interesse dei dipendenti al miglioramento delle condizioni di lavoro e alla crescita professionale, con l’esigenza dell’Azienda di assicurare servizi efficaci ed efficienti a garanzia della salute degli utenti.”