Lamezia, il “Coordinamento sanità 19 Marzo” plaude al nuovo centro per l’epilessia e continua a chiedere l’incontro in regione col presidente Oliverio

LAMEZIA TERME – “Ieri mattina, 19 dicembre 2017, abbiamo avuto il piacere di essere presenti, presso la sala Ferrante dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme, alla conferenza stampa attraverso la quale è stato inaugurato l’ambulatorio per la diagnosi e la cura dell’epilessia riconosciuto come centro di eccellenza da parte della L.I.C.E. (Lega Italiana contro l’epilessia) fino al 2020.

Al tavolo della conferenza erano presenti la dott.ssa Amalia Gabriella De Luca, il dott. Antonio Gallucci, il dott. Giuseppe Perri, che non ha mancato, durante il suo intervento, di sottolineare l’ormai periodicità dei propositivi incontri con il coordinamento 19 marzo, nonché la dott.ssa Caterina Ermio, direttore f.f. dell’Unità operativa complessa di Neurologia riconosciuta come una delle maggiori eccellenze nel campo in cui opera ed a rivolgiamo ancora qui i ringraziamenti per il suo lavoro e le nostre congratulazioni per il risultato odierno in cui ha fortemente creduto.

Ciò che comunque crediamo abbia particolarmente contribuito a rendere importante questa inaugurazione sono stati gli interventi della dott.ssa Maria Flavia Frisone, Neuropsichiatra infantile al G.P. II, oltre alle emozionanti testimonianze dirette di chi si trova purtroppo in prima persona a lottare contro malattie genetiche e che, grazie alle eccellenze del G.P. II, hanno già raggiunto risultati importanti che speriamo possano ancora continuare a raggiungere.

Come coordinamento continueremo a sottolineare queste bellissime pagine di un libro (Sanità calabrese) oltre a rimarcare quanto invece di negativo continua a colpire questo settore: ad esempio l’assenza, ancora, per come invece nei Decreti previsto, della Neurologia a causa della “impossibilità” di assunzione del personale (come sempre specificato da noi anche nella Piattaforma di rivendicazione), problema che rischiamo di ritrovarci anche per l’anno ormai prossimo laddove il quarto trimestre economico regionale chiudesse in particolare negatività, bloccando così il turn over.

Continuiamo poi a chiedere l’incontro promesso lo scorso 10 novembre in Regione, con il presidente Oliverio, così da cercare di intraprendere un proficuo lavoro con lui, come già facciamo col direttore Perri: ancora nessuna risposta”.

Coordinamento sanità 19 Marzo