Dicembre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sarà la regina Camilla, non Carlos III, a prendere in consegna le scuderie di Isabella II

O non ha mai instillato in lui o non ha mai catturato la sua attenzione. Qualunque cosa sia, la verità è quella Carlo III, re d’Inghilterra Non ha ereditato dalla madre defunta Isabella IIPassione per le corse di cavalli o per gli animali stessi. Ma c’è qualcuno che è stato attratto da questo mondo fin da piccolo. E che ha imparato molto da sua suocera: Regina consorte Camilla.

Così sarà Chi prende le redini, non è detto, delle scuderie reali, che contengono quasi 50 cavalli. In modo che possano continuare ad essere motivo di orgoglio per famiglia reale britannica. In questa posizione sarà lui a mantenere il rapporto con gli allenatori, che lo scorso anno hanno fatto una delle migliori stagioni della loro storia, con un guadagno complessivo di 584.000 sterline (circa 665.000 euro).

Il re però pensa il contrario, riducendo il numero dei cavalli e dieci addestratori, perché tutto gli costa almeno 1,5 milioni di sterline l’anno (1,7 milioni di euro). Poiché i profitti sono molto inferiori, operano da tempo con perdite annuali. E una fonte a lui vicina ha dichiarato: “Vuole sollevare il suo peso su tutto questo”. E-mail.

“Penso che Camilla ora sarebbe la testa visibile. Il piano era sempre che lei e Re Carlo si sarebbero impossessati dell’eredità”, ha detto, riconoscendo questo soprattutto perché “ama gli animali ed è molto appassionata di corse”. “Gli piacciono davvero, soprattutto [la carrera] Cheltenham e salti”, hanno indicato.

comunque Lo stesso re Carlos III ha trascorso del tempo come pilota dilettante negli anni ’80, È stata sua moglie che ha continuato ad essere una fan di questo sport e che insiste di più sull’importanza di mantenerlo. “[El rey] È sempre stato un fan, ma era l’hobby di sua madre, quindi è stato utile. E possiede dei cavalli, specialmente con [entonces] La duchessa di Cornovaglia. John Warren, che era un consigliere di carriera della regina Elisabetta II, ha rivelato che lei, d’altra parte, è piuttosto appassionata di corse”.

Infatti, Giovedì, il suo primo corridore, un cavallo di nome Educator, è arrivato secondo nella sua corsa. All’ippodromo di Salisbury. “Sua Maestà la defunta regina ha lasciato un segno indelebile nel nostro sport e la sua eredità vivrà, non solo attraverso i cavalli che continueranno a correre nel nome del re Carlo III, ma anche attraverso i cavalli che allevò e che devono ancora appaiono nel mondo”, ha affermato il presidente della British Racing Authority Joe Summers-Smith: Racetrack”.

Questo è il motivo per cui molte persone la pensano così Il re ordinerà una revisione delle scuderie reali nelle prossime settimane, Per vedere quanti purosangue ha, la principessa Anna e Zara Tindall vorranno entrambe ottenere alcuni esemplari di Elisabetta II e, secondo i rapporti interni, anche altri proprietari e allevatori saranno interessati.

READ  Gloria Estefan rivela che un parente l'ha abusata sessualmente da bambina