Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scandalo in Uganda: centinaia di persone ricevono falsi vaccini COVID-19

Foto d’archivio di un operatore sanitario che vaccina una giovane donna in Uganda (REUTERS / James Akena / Foto d’archivio)

Circa 800 persone hanno ricevuto uno o più colpi del falso vaccino COVID-19 Uganda, truffa perpetrata da medici e infermieri “disonesti”Lo hanno annunciato mercoledì i funzionari locali.

I vaccini fittizi, a volte mischiati con acqua, venivano somministrati tra maggio e giugnoNell’ondata piena di infezioni da virus corona nel paese, ci sono una media di 1.700 nuovi casi al giorno. I truffatori prendevano di mira persone disposte a pagare per i loro vaccini Uganda Warren Namara, il supervisore dei servizi sanitari della presidenza, ha affermato che i livelli sono bassi.

“Persone disoneste, con l’intenzione di fare soldi, Hanno ingannato il pubblico con falsi vaccini contro COVID-19 “, ha riferito Namara. AFP. “Due operatori sanitari sono stati arrestati e un medico è in fuga”, ha spiegato.

Una donna riceve aiuti alimentari dallo stato dell'Uganda durante le epidemie di COVID-19 a Kampala, Uganda (REUTERS / Abubaker Lubowa)
Una donna riceve aiuti alimentari dallo stato dell’Uganda durante le epidemie di COVID-19 a Kampala, Uganda (REUTERS / Abubaker Lubowa)

Le analisi lo hanno dimostrato Nei barattoli non c’erano sostanze pericolose e “alcuni contenevano solo acqua”Disse il responsabile. I truffatori hanno addebitato tra $ 25 e $ 120 per iniezione.

Dall’epidemia, in Uganda sono stati segnalati 91.162 casi e 2.425 decessi per il virus corona.Secondo l’ultimo resoconto delle autorità di mercoledì.

Un funzionario sanitario ugandese sta disinfettando un mercato all'aperto di Naga come parte degli sforzi per prevenire la diffusione di COVID-19 (REUTERS / Abubaker Lubowa).
Un funzionario sanitario ugandese sta disinfettando un mercato all’aperto di Naga come parte degli sforzi per prevenire la diffusione di COVID-19 (REUTERS / Abubaker Lubowa).

Africa, in piena crescita, senza vaccini

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito la scorsa settimana che l’Africa si era registrata Aumento del 43% dei decessi per COVID-19, Nota di cosa si tratta I ricoveri ospedalieri stanno aumentando rapidamente e i paesi stanno affrontando una carenza di ossigeno e posti letto nelle unità di terapia intensiva. Il bilancio delle vittime è salito a 6.273 la scorsa settimana dai 4.384 della settimana precedente. L’Africa è ora a meno dell’1% dal suo picco settimanale di gennaio, quando sono stati segnalati 6.294 decessi.

READ  Progetti culturali per un tour in Italia questo autunno

Erano rappresentati Namibia, Sudafrica, Tunisia, Uganda e Zambiaia 83% di nuovi decessi Registrato la scorsa settimana. Il tasso di mortalità continentale, che è il tasso di mortalità nei casi confermati, è attualmente del 2,6% rispetto alla media globale del 2,2%.

I casi di COVID-19 sono aumentati per otto settimane consecutive a più di 6 milioni. Nell’ultimo mese, in Africa sono stati segnalati 1 milione di casi aggiuntivi. Questo è il tempo più breve mai impiegato per aggiungere 1 milione di casi. In confronto, in precedenza ci volevano tre mesi perché i casi passassero da 4 milioni a più di 5 milioni.

Funzionari sanitari disinfettano un mercato (REUTERS / Abubaker Lubowa)
Funzionari sanitari disinfettano un mercato (REUTERS / Abubaker Lubowa)

L’aumento dei casi deriva da una fornitura inadeguata di vaccini. Solo 18 milioni di persone in Africa sono completamente vaccinate, rappresentando l’1,5% della popolazione del continente, più del 50% in alcuni paesi ad alto reddito. I vaccinati con almeno una dose raggiungono il 2,95%, in aumento di quasi 17 punti con l’Oceania e 23 punti con l’Asia. La maggior parte dal Sud America (36% di piombo), Nord America ed Europa (entrambi 44%).

“La doppia barriera della scarsità di vaccini e delle sfide terapeutiche mina la risposta efficace alla crescente epidemia. Tuttavia, con nuove esportazioni di vaccini e misure preventive più forti, possiamo ancora cambiare rotta contro il virus”, ha affermato il direttore regionale dell’Oms per l’Africa Matzidiso Moiti in una conferenza stampa pochi giorni fa.

(Con informazioni da AFP)

Continua a leggere: