Al via la seconda edizione del Progetto “La Musica entra nella Scuola”

progetto_la_musica_entra_nella_scuola_400

Per questa nuova edizione sono stati così individuati gli studenti degli Istituti Comprensivi “Mameli” di Amantea (CS), “Karol Wojtila” di Isola Capo Rizzuto (KR), S. Costantino Calabro (VV), Lamezia Terme di S. Eufemia (CZ) e “Zita” di Rosarno (RC). E contestualmente proseguiranno l’esperienza gli studenti già impegnati nella prima edizione appartenenti agli Istituti Comprensivi di Rogliano (CS), Strongoli (KR), Guardavalle (CZ), S. Onofrio (VV) e Sinopoli (RC). A tutti saranno affidati in comodato d’uso gli strumenti musicali e sarà garantita, con cadenza settimanale, la formazione propedeutica musicale nonché quella relativa all’apprendimento ed all’uso corretto degli strumenti necessari alla formazione di una Junior Band secondo la seguente articolazione: Ance, Ottoni e Percussioni.
La formazione è affidata ai giovani Maestri dell’Orchestra di Delianuova, che, con l’entusiasmo che li ha caratterizzati nel loro processo di crescita, riusciranno, anche con la consulenza e il sostegno del Direttore della stessa Orchestra, Maestro Gaetano Pisano, a trasmettere la capacità di osare, il gusto e la voglia di crescere, attraverso la musica, nel senso più pieno dell’armonia e della bellezza, per concorrere anche allo sviluppo del proprio territorio.
I giovani Maestri ed i tutor riusciranno certamente in questo intento essendo destinatari e portatori di un significativo massaggio del Maestro Muti, che, a più riprese, li ha ricordati, dicendo: “Il vostro modo di suonare, il vostro modo di essere, non è importante solo per voi; non immaginate quanta influenza avrà nella società della vostra Regione”, ed ancora: “Vi porto ad esempio sempre e dovunque. Continuate per la vostra strada insieme ai vostri insegnanti ed organizzatori. Sentitevi testimoni importanti in questo difficile e spesso ottuso mondo che ci circonda”.
E’ una sfida certamente impegnativa, che farà conseguire ai ragazzi risultati positivi.
A conclusione del percorso di preparazione indirizzato ai giovani Maestri, il Presidente dell’Associazione, Dr. Giuseppe Scerra, li ha sollecitati ad essere testimoni coerenti del loro impegno per concorrere a far sognare una scuola ricca di vitalità culturale e creativa , dove i ragazzi sentono e provano la gioia di starci bene e di venirci volentieri per imparare e diventare “grandi”.