Maggio 23, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Secondo gli scienziati, l’albero genealogico umano più completo



L’articolo è stato letto:
9

I ricercatori del Big Data Institute del Regno Unito hanno mappato l’albero genealogico più completo dell’umanità fino ad oggi, incluso fino a 2 milioni di anni fa, ad oggipoiché gli antenati degli esseri umani moderni stavano ancora arrampicandosi sugli alberi nell’Africa nord-orientale.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Science il 25 febbraio, Ha diviso i genomi umani moderni in gruppi, in base alla loro vicinanza, e ha ricostruito come viene creata tutta la diversità genomica attuale..

In una dichiarazione, i ricercatori hanno spiegato che poiché le singole regioni genomiche sono ereditate solo dal padre o dalla madre, l’origine di ogni tratto del genoma può essere rappresentata come un albero.

Questo insieme di alberi collega le regioni genetiche nel tempo con gli antenati e con il luogo sulla mappa in cui è apparsa per la prima volta ogni variazione genetica.

Questo approccio Consente di visualizzare quando e dove vivevano questi antenati Con “troppo poche ipotesi sui dati sottostanti”.

Il campione moderno è costituito da 3.609 sequenze di genomi individuali, prelevate da 215 gruppi, mentre i genomi antichi sono pochi e comprendono tre genomi di Neanderthal, un Denisovan e una famiglia di quattro persone che visse in Siberia circa 4.600 anni fa.

Gli algoritmi utilizzati prevedevano dove dovrebbero trovarsi gli antenati comuni negli alberi filogenetici per spiegare i modelli di variazione genetica. La rete risultante, da queste migliaia di codici genetici in ingresso, è inclusa Quasi 27 milioni di antenatiCon la macchina ristabilisce le relazioni perdute tra individui e popolazioni.

“Abbiamo costruito un grande albero genealogico, una catena genealogica per tutta l’umanità, che modella nel modo più accurato possibile la storia che ha generato ogni variazione nel genoma umano moderno”, ha affermato uno degli autori principali dello studio, il genetista evoluzionista Yan Wong.

READ  Meteor Watch aggiunge nuovi telescopi

Inoltre, gli scienziati considerano l’algoritmo utilizzato come una “potente piattaforma per raccogliere dati genetici e indagare sulla storia e l’evoluzione umana”, così come altre specie: dagli oranghi ai batteri.

(con informazioni da La Russia oggi)