Gennaio 26, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Secondo un sondaggio, gli appassionati di calcio negli Stati Uniti sostengono la celebrazione della Coppa del Mondo ogni due anni | calcio | Gli sport

Morning Consult riporta sul suo sito web che il 61% dei tifosi negli Stati Uniti sostiene l’idea di organizzare la Coppa del Mondo ogni due anni.

EFE

sondaggio aziendale Consultazione mattutina Ed è stato annunciato mercoledì che la maggior parte dei tifosi americani è favorevole a tenere i Mondiali di calcio ogni due anni, mentre gli europei odiano l’idea.

Secondo i dati pubblicati dalla società sul proprio sito Web, i fan di questo sport negli Stati Uniti hanno sostenuto l’idea di organizzare la Coppa del Mondo ogni due anni del 61 percento a favore, rispetto al 15 percento contrario.

Questi numeri contrastano con la risposta degli appassionati di calcio in Europa occidentale, dove paesi come Germania, Inghilterra e Francia sono stati negativi.

La Germania è stato il Paese con il maggior numero di bocciature alla proposta con il 66 per cento contrari contro solo il 28 per cento a favore; La Francia aveva il 49% contro la Coppa del Mondo ogni due anni, con il 37% a favore. Il Regno Unito ha restituito il 48 per cento a favore, al 37 per cento.

Lo scorso ottobre, la FIFA ha presentato una proposta formale per organizzare la Coppa del Mondo ogni due anni, anziché ogni quattro, a partire dal 2026.

Si è subito aperto un confronto tra personalità di spicco del mondo del calcio con chi ha sostenuto e difeso la proposta.

Ronaldo brasiliano, ex giocatore di Real Madrid e Barcellona; lo spagnolo Pep Guardiola, attuale allenatore del Manchester City; l’argentino Javier Mascherano, ex personaggio del Barcellona; L’honduregno David Suazo, ex giocatore dell’Inter, la vede positivamente.

READ  Stroll e Tsunoda, i primi ad essere certificati dal Gran Premio del Messico

Questi numeri supportano il progetto guidato dal francese Arsène Wenger, ex direttore dell’Arsenal e attuale direttore di FIFA World Football Development.

Tra le figure che si oppongono alla modifica dell’attuale periodo tra le fasi finali dei Mondiali, lo sloveno Aleksander Ceferin, presidente della Federcalcio europea, e l’allenatore tedesco Jurgen Klopp, Liverpool. Il gallese Gareth Bale, giocatore del Real Madrid.

A questo rifiuto si aggiunge l’opposizione di UEFA e CONMEBOL. I sondaggi Morning Consult sono stati condotti dal 5 al 18 novembre 2021 tra 400-789 tifosi di calcio per paese, con margini di errore che vanno da più o meno 3 punti percentuali a più o meno 5 punti. (Dottoressa)