Ottobre 20, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Segui il suo percorso qui – Telemundo Miami (51)

MIAMI, Florida – Un uragano tossico di categoria 4 è rimasto nelle prime ore di lunedì mentre si muoveva sulle acque dell’Atlantico e non si prevedeva che passasse sopra o vicino alle isole dei Caraibi, secondo il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. Centro nazionale degli uragani (NHC).

Secondo un bollettino NHC alle 5:00 ET di lunedì, il sistema si trovava a 800 miglia a est-sudest della parte settentrionale delle Isole Sottovento.

L’uragano ha avuto venti massimi sostenuti di 130 mph e si stava muovendo in direzione nord-ovest a una velocità di traslazione di 8 mph.

Le Isole Sottovento possono iniziare a sentirsi bene per il surf all’inizio della settimana.

Si prevede che l’uragano Sam rimarrà un forte uragano per diversi giorni e rimarrà un sistema “piccolo”, con venti di forza di uragano che si sentono a 30 miglia dall’occhio e venti di tempesta tropicale fino a 90 miglia.

Notifiche e monitoraggio attuali

Non ci sono stati allarmi o monitoraggio in vigore per le zone costiere.

Questa è la stagione dell’Atlantico

La stagione degli uragani atlantici del 2021 raggiunge il picco ad agosto e settembre, quindi la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha recentemente aggiornato le sue previsioni per il resto dell’anno.

L’agenzia ha affermato che “un’altra stagione molto attiva” potrebbe vedere un totale di 15-21 tempeste. Di questi, da 7 a 10 saranno tornado e almeno da 3 a 5 saranno molto gravi.

Questi numeri riflettono che la stagione degli uragani sarà del 65% più attiva del solito, ha dichiarato il membro della NOAA Matthew Rosecrans in un webinar.

La prima tempesta si è formata all’inizio di maggio, prima del lancio ufficiale della stagione, denominata Anna, seguita da Bill, Claudette e Danny a giugno, e a luglio è arrivata Elsa, il primo uragano del 2021 nell’Oceano Atlantico.

READ  Cuba celebra con risultati importanti la Giornata internazionale per la protezione dello strato di ozono (+ foto)

In seguito si formò Fred, il settimo della lista era Grace, l’ottavo era Henry e il nono era Eda. Dopo che Julian si è formato, la tempesta successiva è stata Kate, seguita da Larry, Mindy, Nicholas, Odette, Peter, Rose, Sam e Theresa. Il prossimo nome sulla lista è Victor.

Finora, solo Elsa, Grace, Henry, Ida, Larry, Nicholas e Sam hanno raggiunto la forza di un uragano.