Dicembre 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Senza Mateschitz, Verstappen pensa che non sarebbe in F1



Scarica il lettore audio

Poco prima dell’inizio delle qualifiche Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 2022era conosciuto La notizia della morte del fondatore della Red BullE il Dietrich Mateschitzche ci ha lasciato all’età di 78 anni dopo una lunga lotta con la malattia.

L’austriaco ha portato il suo marchio a Grand Circus come sponsor, prima di acquisire due team, oltre a svolgere un ruolo fondamentale nello sviluppo di molti giovani piloti, tra cui Max Verstappen. Il team delle bevande energetiche ha scelto di dare solo un posto all’olandese 17 anni nel 2015, diventando così il giocatore più giovane della storia a ricoprire un seggio unico con queste caratteristiche e due volte campione del mondo nel 2022.

Verstappen, terzo in classifica Circuito delle Americherestano 92 millesimi del primo posto d’autore, Carlos SainzE ammetto che la notizia ha reso la seduta “difficile” per tutti Toro Rosso“indipendentemente” dal risultato.

“Stiamo pensando di più a quello che è successo oggi, e anche a cosa questo significhi per tutti all’interno del team, con ciò che la Red Bull ha costruito in Formula 1 e personalmente per me”, ha spiegato l’olandese. “Perché senza di lui non sarei seduto qui oggi e non avrei avuto il successo che ho avuto”.

“È molto difficile per tutti nella squadra”, ha detto. “Fortunatamente l’ho visto due settimane fa, quindi abbiamo potuto passare un po’ di tempo insieme, ma è stata comunque una giornata difficile”.

Verstappen ha detto che ci avrebbe provato Partite Si sente “orgoglioso” delle corse e la verità è che la squadra ha la possibilità di ottenere il titolo costruttori se Ferrari Non ottiene più di 19 punti su quelli guadagnati da Milton Keynes. In termini di qualifiche, l’olandese ha notato che è stato un giro “molto complicato” visti i venti che hanno colpito il primo settore, oltre a gestire le gomme per mantenerle nella corretta finestra di marcia.

READ  Karino - Hurkacz in diretta

“Abbiamo provato alcune cose diverse”, ha spiegato. “Penso che alla fine della giornata fossimo competitivi con entrambe le strategie che abbiamo provato, e solo nel mio primo giro del terzo quarto ho perso tre decimi alla prima curva a causa di dossi e una perdita di calcio.

“E’ stato molto difficile, e poi al secondo tentativo ho fatto bene il mio primo settore, ma ho finito un po’ le gomme nell’ultima sezione, sorpassando alla penultima curva”, ha detto Verstappen. “Ma nel complesso eravamo molto vicini ai primi. Nell’ultima gara è stato il contrario, io ero primo e c’era pochissima differenza, ora quando non metti tutto insieme sei terzo”.

“Penso comunque che sia un buon risultato, sappiamo di avere una macchina veloce e penso che dobbiamo comunque essere forti”, ha detto il neo-campione del mondo di Formula 1.

L’olandese Red Bull partirà dalla seconda posizione a causa della penalità netta per Charles LeclercSainz ha fatto pressioni su di lui dicendo così con il suo RB18 Sarà il favorito per la grande velocità sulle lunghe distanze.

Da parte sua, Verstappen non ha voluto entrare in ulteriori dichiarazioni su una potenziale vittoria che lo avrebbe eguagliato Michael Schumacher S Sebastian Vettel Come a volte al top in una campagna: “Non importa se sono un favorito o meno, lì mi divertirò”.

Chi era Dietrich Mateschitz e perché era importante in Formula 1?:

Vuoi leggere le nostre notizie prima di chiunque altro e gratuitamente? Seguici Qui sul nostro canale Telegram E non ti perderai nulla. Tutte le informazioni a portata di mano!