Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sfumature di turchese elevano il design di questo casale

I lavori di ristrutturazione furono affidati all’architetto Michelangelo Chetti, ma Lei ha fatto il resto da soladopo un trattino Crea il luogo perfetto per lei e la sua famiglia. La planimetria ha toccato, ma soprattutto, il rivestimento esterno poco attraente è stato sostituito con mattoni riutilizzati, un metodo di costruzione in qualche modo tipico degli edifici in questa regione costiera in quei decenni.

Una suggestiva macchia di colore contro la parete in mattoni del balcone è la radiosa seduta turchese “A’mare”, di Jacopo Foggini per Edra. I mattoni vengono ripristinati. I cesti di vimini portano il colore mediterraneo locale.

Alessandro Moggi / Per gentile concessione di Edra.

Mobili contemporanei a pezzi misti classico

Il fulcro della zona giorno è il divano “On the Rocks” disegnato da Francesco Binfaré per Edra, che in realtà è un paesaggio vivace. Da lì, per esempio, Si sente il crepitio del fuoco nel camino aperto, rinvenuto su un muro di piastrelle ocra di Vietri. Allo stesso tempo, la spaziosa isola living ha guidato la scelta di altri mobili: Se non lo sono classicoQuasi tutti appartengono al brand toscano Edra. Nella sala da pranzo, ad esempio, “Gilda B”. Di Jacopo Fujini Si raccolgono attorno a una tavola rotonda che Saggis ha trovato da un antiquario della vicina Lucca. “I mobili di Edra si coordinano molto bene con oggetti ricchi di storia, ma hanno anche bisogno della giusta atmosfera. Ed è esattamente quello che c’è proprio qui a casa”, spiega.

Il balcone che ospita la quasi totalità della collezione “Amari” di Idra.

Alessandro Moggi / Per gentile concessione di Edra.

Piscina in piastrelle di ceramica turchese

I riferimenti regionali sono nascosti ovunque. Le pareti della cucina, ad esempio, sono rivestite con il soffitto in lastre di marmo delle Cave Altissimo; Elementi di parete in bambù richiamano le capanne sulla spiaggia di Forte dei Marmi, lo stretto viale del giardino della cantina Mario Botta “Petra”. E il giardino stesso! In esso, il vortice rivestito Piastrelle in gres porcellanato turchese lucido Come a indicare che il mar Ligure ruggisce dietro i pini. Le sedie a sdraio, le sedie e il tavolo nel gruppo esterno si coordinano perfettamente con il bellissimo colore della piscina. I suoi montanti in policarbonato sembrano come se il design di Jacopo Fujini fosse stato assemblato da acqua di mare ghiacciata.

L’articolo è stato originariamente pubblicato in formato dC Italia.
traduzione e adattamento Fernanda Toral.

READ  Operazione London Bridge: cosa succede dopo la morte della regina?