domenica, Giugno 23, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

“Sogniamo il secolo turco”

L’Avana: – Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, si è rivolto ai suoi sostenitori, domenica, ad Ankara, durante un comizio del Partito Giustizia e Sviluppo, nell’ambito della campagna elettorale per le elezioni presidenziali del 14 maggio. .

“La sede della lotta nazionale, la capitale della nostra indipendenza e del nostro futuro. Grazie, Ankara”, ha scritto il presidente su Twitter, che ha accompagnato le sue pubblicazioni con diverse foto in cui è emersa l’enorme portata dell’evento. Si stima che centinaia di migliaia di persone abbiano preso parte alla manifestazione, secondo il canale locale TV 100.

Nel suo intervento Erdogan, costretto questa settimana a sospendere la sua partecipazione diretta ad alcune manifestazioni dopo aver preso un “lieve raffreddore”, come ha dichiarato ufficialmente, ha criticato le forze di opposizione, in particolare il suo diretto concorrente alle elezioni. Kemal Kilicdaroglu, leader del Partito Popolare Repubblicano – fondato dal primo presidente della Repubblica di Turchia, Mustafa Kemal Atatürk – che si candida come Nation Alliance.

Ha sottolineato: “Noi sogniamo il secolo turco. Loro – gli oppositori – sognano la vecchia Turchia, la cui politica ed economia sono frammentate e fragili e la cui democrazia è debole e disprezzata nel mondo”, riferendosi al centenario della Turchia. L’istituzione della Repubblica turca, che si celebra quest’anno.

Erdoğan ha definito Kilicdaroglu un “bugiardo” e ha affermato di essere sostenuto da forze che il suo governo considera terroristiche: il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e il Movimento di Gulen (FETO) del religioso Fethullah Gulen, che il governo ha indicato come l’istigatore del fallito colpo di stato nel 2016.

READ  Le delegazioni di Russia e Ucraina al secondo round di negoziati

“I membri del PKK, dell’organizzazione FETO e di tutti i tipi di organizzazioni terroristiche in tutto il mondo sostengono il signor Kemal con tutte le loro forze il 14 maggio, giusto? I dirigenti del partito che non riescono a prendere le distanze dall’organizzazione terroristica separatista stanno viaggiando di provincia in provincia chiedendo l’elemosina per l’elezione del signor Kemal.

Allo stesso modo, il presidente ha criticato l’amministrazione di alcuni rappresentanti dell’opposizione Nation Alliance, formata dal Partito popolare repubblicano e dal Partito buono, come l’attuale sindaco di Ankara, Mansur Yavas. “Hanno tre definizioni. Se vuoi conoscere il CHP, bastano tre parole: rifiuti, pozzi e fango”, ha detto.

In una successiva intervista a TRT, Erdoğan ha predetto che nelle elezioni del 14 maggio, in cui verranno rinnovati anche i seggi parlamentari, sarà battuto un nuovo record di partecipazione dei cittadini. Erdogan, che era fiducioso di vincere le elezioni presidenziali e legislative, ha osservato: “Abbiamo un ambiente favorevole alle elezioni. Sia nella presidenza che nella coalizione di governo popolare, abbiamo davanti a noi un buon panorama”.

Champions League per la Turchia
Lo stesso giorno, Kilicdaroglu ha organizzato una massiccia manifestazione nella città di Izmir. “La Turchia ha bisogno di competere con il mondo. Lo faremo. Vi chiedo solo di andare alle urne. Creeremo una ‘Champions League'”.

Ha sottolineato che le prossime elezioni determineranno il percorso democratico del Paese. Cumherit. Ha dichiarato: “Queste elezioni sono elezioni per ricostruire la democrazia. Queste elezioni sono le elezioni che garantiranno l’uguaglianza tra uomini e donne. Queste elezioni riguardano l’abbraccio, non la divisione”.

Kilicdaroglu ha dedicato una parte speciale del suo intervento ai giovani elettori che eserciteranno per la prima volta il loro diritto di voto. “I nostri giovani lasceranno una nota nella storia. Lo racconteranno ai loro figli dopo. C’era un governo autoritario in Turchia. Anche quando abbiamo twittato, i nostri genitori ci hanno avvertito. Sono andato alle urne il 14 maggio, ho votato e ho cambiato il regime autoritario”, ha detto.

READ  Il ministro delle Nazioni Unite si recherà in Germania e nella Repubblica Democratica del Congo

Secondo uno dei recenti sondaggi condotti dalla società di consulenza locale ORC Research, Kilicdaroglu emerge come il candidato preferito con il 49,3 per cento, mentre Erdogan riceverà il 42,4 per cento. I candidati Muharrem İnce (Memleket Party) e Sinan Ocan (ATA Alliance) riceveranno rispettivamente 6.2 e 2.2.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles