Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sony acquista Bungie, creatore degli studi in franchising “Destiny” e “Halo”, per integrarlo nei PlayStation Studios | videogiochi | intrattenimento

L’accordo, del valore di 3,6 miliardi di dollari, mira a far avanzare la visione di Sony per i titoli multiplayer online,

EFE

La multinazionale giapponese Sony Corporation ha annunciato martedì l’acquisizione dello studio di videogiochi statunitense Bungie, autori del franchise “Destiny” o “Halo”, Per integrarti nel collettivo di sviluppatori di PlayStation Studios.

Il valore dell’operazione è stato di 3.600 milioni di dollari (circa 3.207 milioni di euro). In attesa dell’approvazione delle autorità di regolamentazione competenti, Mira a far avanzare la visione di Sony quando si tratta di titoli multiplayer onlineLo hanno spiegato in una dichiarazione congiunta.

Bungie continuerà ad operare in modo indipendente, Mantenere la capacità di autopubblicare e raggiungere i giocatori ovunque scelgano di giocareLo ha affermato il gruppo in un messaggio apparentemente rassicurante dopo l’acquisto di Activision Blizzard da parte della rivale Microsoft, proprietaria di Xbox, che ha sollevato preoccupazioni sulla potenziale esclusività dei principali franchise.

Metaverse: l’acquisto multimilionario che Microsoft entra nella corsa allo sviluppo

Bungie sarà una sussidiaria indipendente di Sony e rimarrà sotto la supervisione della sua attuale gestione, guidata dal suo presidente e CEO, Pete Parsons, dettagliatamente nel testo.

Sony ha effettuato diversi acquisti di questo tipo negli ultimi anni, il che ha aumentato il numero di partecipanti al suo programma PlayStation Studios.

La più recente è stata l’acquisizione lo scorso giugno dello studio indipendente Housemarque, autore del bestseller “Returnal”.

READ  WhatsApp | Come avere due account sul tuo iPhone | Applicazioni | mela | Smartphone | trucco | Tutorial | nda | nnni | GIOCO SPORTIVO

Bungie si unirà al gruppo attualmente composto da 17 sviluppatori, tra cui Insomniac (“Ratchet & Clank”), Guerrilla (“Horizon”), Naughty Dog (“Uncharted”, “The Last of Us”) o Santa Monica Studio (” Dio”). la guerra”).

“Abbiamo stretto una forte collaborazione con Bungie sin dall’inizio del franchise di Destiny e non potrei essere più entusiasta di accogliere ufficialmente lo studio nella famiglia PlayStation”, ha affermato Jim Ryan, Presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment (SIE).

“Questo è un passo importante nella nostra strategia per espandere la portata di PlayStation a un pubblico più ampio”.Ha aggiunto.

Il capo di Bungie ha ringraziato, da parte sua, Sony sostiene la sua “indipendenza creativa” e chiede di continuare a “creare giochi che valorizzino la nostra community e li trovi ovunque e comunque decidano di giocare”.in un altro chiaro riferimento a piattaforme multiple.

Gli investitori hanno accolto con favore l’acquisto alla Borsa di Tokyo del gruppo giapponese, le cui azioni sono aumentate di circa il 2% dopo la prima ora di negoziazione. (IO)