Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sottolinea la natura globale della popolazione della Bolivia

Ruiz ha detto: “Dal punto di vista economico, il Paese si distingue per avere dati molto importanti, che sono stati detti non solo dal governo ma anche da organizzazioni internazionali, e senza dubbio, il censimento ha attirato l’attenzione di vari settori e politici attori.

In questo frangente, ha aggiunto, le autorità governative hanno convalidato la loro disponibilità a condurre un censimento completo e partecipativo senza precedenti nella storia.

Ha sottolineato che il governo ha, per la prima volta, una grande disponibilità a costruire congiuntamente un censimento della popolazione e delle abitazioni in coordinamento con varie strutture governative, province, comuni e autonomia delle popolazioni indigene.

Ha evidenziato l’incontro multinazionale per un censimento con consenso tenutosi a Cochabamba il 28 ottobre e il lavoro del comitato tecnico che, durante più di 50 ore di lavoro, ha proposto, a novembre, la preparazione dell’indagine nazionale tra marzo e aprile 2024.

Sulla base di questa proposta, il presidente Luis Arce ha fissato il 23 marzo 2024 il completamento del censimento della popolazione e delle abitazioni.

Ruiz si è lamentato del fatto che la leadership della Commissione interistituzionale di Santa Cruz abbia politicizzato il processo di censimento e ha chiesto che questo lavoro fosse svolto nel 2023 senza alcuna argomentazione tecnica.

Ha attribuito la rivendicazione dei rappresentanti politici dei gruppi di potere a Santa Cruz all’obiettivo di cercare un ruolo di leadership per destabilizzare il governo nazionale.

All’epoca dissero di avere un suggerimento che questa indagine potesse svolgersi nel 2023, ma non furono mai in grado di provarlo. Erano così esperti di media da dire che avevano la proposta, ma non sono mai stati in grado di provarlo, che se ne sono persino resi conto”, ha osservato.

READ  Radio Havana Cuba | Il parlamento venezuelano approva il disegno di legge di riforma della Corte Suprema

Il viceministro ha osservato che dopo 36 giorni di sciopero per chiedere “sì o sì censimento 2023”, il governatore Luis Fernando Camacho, il civico Romolo Calvo e il presidente dell’Università autonoma Gabriel Rene Moreno, Vicente Cuellar, hanno ammesso che non era possibile continuare per condurre il sondaggio il prossimo anno, come promesso ai loro sostenitori.

Alla fine, hanno sospeso la procedura dopo aver accettato la proposta del governo, che offriva anche di distribuire le entrate con la partecipazione congiunta a settembre 2024 e garantire i risultati della distribuzione dei seggi legislativi per il prossimo processo elettorale.

Questi obblighi sono ratificati nella legge 1492.

“Come mai prima d’ora, stiamo conducendo un censimento completo e partecipativo in modo che ci sia quella certezza e quei risultati che permettano alla popolazione di rassicurarsi”, ha ribadito Ruiz.

rgh/jpm