Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sottolinea l’influenza dell’America Latina nella lotta per il rilascio di Assange

In un’intervista all’agenzia di stampa Telam, Hrafnsson ha messo in guardia sullo stato di salute dell’attivista online, che è tuttora detenuto in una prigione britannica, a rischio di estradizione negli Stati Uniti.

Nelle ultime settimane, il caporedattore e collega Joseph Farrell ha avuto incontri con il presidente colombiano Gustavo Petro e il presidente eletto brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva.

Il giorno prima erano stati ricevuti dal capo dello Stato argentino Alberto Fernandez e dalla vicepresidente Cristina Fernandez.

Hrafnsson ha sottolineato che la regione può ottenere un effetto a catena e convincere altri leader a sostenere Assange.

Ha sottolineato che non si tratta solo dell’individuo, ma di una questione fondamentale per la democrazia: la libertà di stampa e di espressione.

Inoltre, è stato affermato che il giornalista australiano vive nelle peggiori condizioni nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh e si teme per la sua sicurezza e la sua vita.

L’ho visto un mese fa. Sono uno dei pochi che possono fargli visita in quel posto terribile. La sua salute sta peggiorando e ogni mese sembra sempre più fragile. Sta perdendo peso e ho paura per lui. Ha detto che era in condizioni terribili da tre anni e mezzo.

Inoltre, sottolinea che tutto fa parte di una grave oppressione giudiziaria portata avanti dall’impero più potente del mondo.

Per Heravensson, i cambiamenti in atto in America Latina rappresentano un raggio di speranza per molti Paesi europei dove sono in aumento le forze antidemocratiche.

Ha detto: resisti e sfida te stesso, perché questo avrà un impatto.

A metà di quest’anno, il governo britannico ha annunciato la decisione di consentire l’estradizione di Assange, dopo che l’Alta Corte di Londra ha accolto il ricorso dei pubblici ministeri statunitensi contro la decisione di un giudice di primo grado che si era rifiutato di trasferirlo per problemi di salute.

READ  Joe Biden discuterà con gli alleati della risposta all'invasione dell'Ucraina | mondo | Dott..

L’attivista online è detenuto nel Regno Unito da quando l’Ecuador ha revocato l’asilo politico concesso sette anni fa nel 2019 e ha permesso alla polizia di trattenerlo presso la sua ambasciata a Londra.

Gli Stati Uniti intendono perseguirlo per esporre i crimini di guerra commessi dal suo esercito in Iraq e in Afghanistan e migliaia di file diplomatici segreti statunitensi.

Se processato e giudicato colpevole da un tribunale di quel paese, Assange potrebbe essere condannato a 175 anni di carcere per i 17 capi di imputazione dell’Espionage Act a suo carico.

rg/gas