Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spagna e Italia temono di risentire delle ondate di caldo

Si prevede che la Spagna avrà il giorno più caldo dell’anno con temperature di 45 gradi Celsius (113 Fahrenheit) sabato in una parte della penisola iberica, mentre i funzionari dell’Europa meridionale hanno esteso l’allerta rossa a più città per motivi di salute quando l’ondata di caldo entrato.

Nella provincia meridionale spagnola di Granada, i termometri hanno raggiunto i 40 gradi Celsius (104 Fahrenheit) a mezzogiorno, con alcuni che sono scesi in strada. Coloro che lo hanno fatto hanno cercato ombra e hanno scattato foto di termometri pubblici che indicavano temperature più elevate.

Dominic Roy, esperto di clima presso l’Università di Santiago de Compostela, ha affermato che l’aria calda del Sahara continua ad avanzare nel Mediterraneo.

“Molte persone dicono che l’ondata di caldo che stiamo vivendo è molto intensa e che è normale perché è estate, ma non fa caldo”, ha detto Roy, che si è preso cura di altre persone vulnerabili.

“Più alta è la temperatura, maggiore è il rischio di morte”, ha detto. “Quando c’è una temperatura elevata di notte, i nostri corpi non possono riposare. Il corpo lavora duramente per raffreddarsi. Abbiamo trovato una forte correlazione tra la morte e la temperatura notturna sopra i 20 gradi Celsius (68 Fahrenheit).

Poiché l’allerta sul caldo è stata estesa a 16 città, le autorità italiane hanno espresso preoccupazione per gli anziani e altre persone a rischio.

Il ministero della Salute ha emesso un’allerta rossa di 45 gradi Celsius (113-114,8 Fahrenheit) nelle città di Palermo e Catania e 37 gradi Celsius (98,6 Fahrenheit) a Roma, Firenze e Bologna.

Gli italiani hanno cercato di rilassarsi al mare e in montagna sotto il nome di Lucifer Anticyclone, che ha portato l’aria calda dall’Africa durante il fine settimana festivo delle vacanze estive italiane.

READ  Altri 9 casi di variazione delta sono stati rilevati nei viaggiatori stranieri

Si prevede che le alte temperature continueranno fino a domenica, giorno della tradizionale festa di Ferracosto, la festa della Vergine Hanuman, celebrata da molti italiani durante le vacanze estive.

La temperatura unita all’elevata umidità rendeva ancora più intensa la sensazione di calore. I temporali al nord daranno i primi segnali di sollievo da lunedì.

“Soprattutto, l’aria fresca dall’Atlantico disperderà l’umidità e renderà l’aria traspirante e fresca”, ha detto alla televisione di stato RAI il tenente colonnello Filippo Petrucci, tenente del servizio meteorologico dell’aeronautica militare italiana.

L’ondata di caldo è alta nelle zone selvagge dell’Italia meridionale, della Grecia e del Nord Africa.