Bocce, grande successo a Lamezia per il 12º Memorial Antonio Cevola

LAMEZIA TERME – Si è conclusa la dodicesima edizione del Memorial dedicato ad Antonio Cevola, organizzato dai suoi familiari, con la collaborazione del Comitato provinciale di Catanzaro e della Polisportiva Malaspina che ne ha curato l’organizzazione fin nei minimi particolari. E’ stata un’autentica giornata di festa e di sport. La manifestazione si è svolta domenica 9 giugno sui campi dei vari bocciodromi dell’interland lametino e con fasi finali presso la Polisportiva Malaspina. Quaranta le formazioni partecipanti in gara oltre ad un numero consistente di spettatori presenti sugli spalti e al coinvolgimento di parte del pubblico online, grazie all’impiego di dirette web sui canali ufficiali che hanno animato il torneo. Alle 8.30 del mattino il fischio di inizio ha sancito l’avvio alle gare che si sono protratte fino alle 19.00 della sera. A contendersi il podio le coppie Bevilacqua e Torchia della società Malaspina contro Franzè Lo Bianco della società Vibonese, e le coppie Cioffi e Leo della società Santa Lucia contro Monterosso e Deodato della società Filadelfia. Semifinali al cardiopalma che hanno dato vita a un entusiasmante spettacolo. Ad aggiudicarsi le fasi finali la Vibonese contro la Santa Lucia. Una sfida combattuta punto su punto. A portarsi in vantaggio con il punteggio di 4 a 1 nei primi venti minuti è la coppia vibonese. Santa Lucia non perde il controllo e trova il pareggio sul 4 a 4. La coppia Franzè Lo Bianco non ci sta e torna a punire rimanendo saldamente in avanti in doppia cifra. Leo va alla bocciata e ristabilisce l’ordine, poco dopo ci pensa Cioffi al punto a far scuotere il tabellone. La partita resta in bilico e si fa sempre più sofferta. Sullo scadere è Cioffi a siglare la vittoria della società catanzarese Santa Lucia con un perentorio 13 a 11. Al termine della gara sono seguite le premiazioni con i dovuti festeggiamenti. Doverosi i riconoscimenti al vice Presidente provinciale del Comitato di Catanzaro Raffaele Brutto che ha seguito l’evento in prima linea nelle vesti di arbitro e alla società Malaspina rappresentata dal Presidente Roberto Caruso che ha ritirato il premio come società con più formazioni iscritte al torneo. “A questo bocciodromo devo tanto, questo luogo mi ha visto muovere i primi passi e oggi mi vede alla guida della società ed io non posso che esserne orgoglioso soprattutto perchè qui ho imparato che lo sport ha il potere di unire le persone e creare coinvolgimento”- Ha sostenuto il Presidente della Pol.Malaspina Roberto Caruso. Per gli organizzatori è stata una manifestazione che è andata oltre ogni aspettativa: “I protagonisti hanno trasformato un’occasione di incontro in un momento di crescita trasmettendo la gioia per questo sport” – Ha concluso il vice Presidente provinciale Raffaele Brutto. Un giorno d’intensa passione educativa per dimostrare che un torneo può trasformarsi in una straordinaria esperienza di vita fatta di gioco, divertimento, amicizia, festa. Il memorial, che da anni è seguito anche dall’ex sindaco Paolo Mascaro e dall’avvocato Gianluca Nicotera, si configura come una consueta tradizione oltre che come evento che danni riscontra il più alto numero di partecipazioni nel territorio bocciofilo calabrese.