Calcio, la Lamezia Soccer a “San Siro” per il 18° Memorial “Lino Burgaretta”

LAMEZIA TERME – La Lamezia Soccer del presidente Francesco Manfredi e del capitano Rocco Aversa formazione che ormai da dieci anni è impegnata su torneo amatoriale ha avverato un piccolo sogno: giocare sull’erbetta del “San Siro” ora “Meazza” a Milano.

L’occasione è stata la partecipazione al 18° Memorial “Lino Burgaretta”, trofeo della Legalità che ricorda la figura di un ex dirigente del Milan.

Nel corso degli anni hanno partecipato a questo torneo le Nazionali degli Ospiti e degli Agenti della Casa Circondariale di Bollate, il III° Nucleo Mobile della Polizia di Stato, la Nazionale Magistrati e molte altre squadre Istituzionali.

Questa volta l’invito è arrivato anche alla formazione lametina che ha fatto della sportività, della lealtà, legalità e rispetto dell’arbitro e dell’avversario i suoi tratti distintivi.

L’avversario della Lamezia Soccer è stata la nazionale “Dico no alla droga”, del mister Roberto Baroni che inserisce sempre personaggi dello sport (tra questi c’era anche l’ex interista Benny Carbone). Bella partita quella della formazione calabrese pur battuta nel finale 3-1, a rete con Arena autore di uno splendido colpo di testa, che ha dimostrato di essere in grado di tenere testa ad avversari quotati e con un passato da professionisti.

La squadra del presidente Manfredi, che per l’occasione si è trasformato anche in calciatore per qualche minuto, era composta da: Antonio Urbano, Pasqualino Sdanganelli, Pasquale Russo, i fratelli Salvatore e Fabrizio Viola, Sandro Luzzo, Felice Molinaro, Domenico De Sarro, Rocco Aversa, Giampaolo Carnovale, Raffaele Sonni, Bruno Romito, Mario De Leo, Antonello Cavaliere, Federico Talarico, Flavio Stefani, Giovanni Gamberale, Piero Gaetano, Giuseppe Lucchino, Giuseppe Vitalone e Gianni Arena.

Una esperienza unica, calcare il manto erboso dove giocano campioni del mondo del calcio, è stata già una vittoria.