Calcio scommesse – Napoli nella bufera, odore di camorra su tre partite!

L’inchiesta sul calcio scommesse e le partite truccate, allargata dalla procura di Napoli che indaga sul reato di frode sportiva, sembra coinvolgere anche il Napoli. Tre le partite del club partenopeo finite sotto la lente degli investigatori: 2-3, 1-0 e 2-1. Addirittura la procura di Napoli ha chiesto l’acquisizione dei filmati sulle tre partite per accertare eventuali irregolarità sulla natura dei risultati. La richiesta è partita dal fatto che sulle tre gare in questione ci sarebbero stati flussi anomali di giocate, in particolare per la partita persa dal Napoli al San Paolo contro il Parma.

Inoltre, per quanto riguarda la partita contro i ducali, ha suscitato molti sospetti la presenza del figlio di un boss della a bordo campo. Secondo le prime ricostruzioni su Napoli-Parma, durante l’intervallo – il primo tempo si era chiuso sul 2-2 – ci sarebbe stata un’impennata delle puntate sulla vittoria del Parma e la presenza del figlio del boss a bordo campo ha fatto subito pensare alla mano della camorra sia sulle giocate che sul risultato finale. De Laurentiis, intanto, ha rigettato tutti i sospetti sul suo club affermando con fermezza che il suo Napoli non è coinvolto con lo scandalo.